Home Arte e Cultura Letino, l’estate si accende! Ambiente, natura, folklore e cultura negli eventi della...

Letino, l’estate si accende! Ambiente, natura, folklore e cultura negli eventi della Pro Loco Letizia

Si comincia oggi, 10 agosto alle 21.30, con la proiezione a cura di Mimmo Pascarella. Seguirà un programma ricco di eventi: il Memorial in onore di Gigetto, il Corteo della Rodda e il cerimoniale della Parentezza, le escursioni alla volta dei luoghi più suggestivi del paese altomatesino

2706
0
Scene della “Rodda”, ed. 2016

Giovanna Corsale – Si accende l’estate letinese, che si concretizzerà nel mix di eventi a base di ambiente, natura, cultura e tradizioni espressioni del borgo altomatesino. L’Associazione Pro Loco “Letizia” presenta il ricco programma di questa estate che ci vede ancora in lotta contro il Covid ma che, proprio per questo, può rappresentare quella boccata d’aria di cui tutti abbiamo bisogno. Diverse saranno le occasioni per riscoprire la bellezza e la ricchezza di Letino, a cominciare dalle 21.30 di questa sera, 10 agosto, quando si potrà godere un po’ di frescura grazie alla proiezione a cura di Mimmo Pascarella, in piazza della Repubblica.

Gigetto Paolella

Cruciale, nel calendario di eventi estivi, è il Memorial in onore di Luigi Paolella, per tutti Gigetto, che si svolgerà giovedì 12 agosto in piazza della Repubblica. Il ricordo di Gigetto è una tappa obbligata, poiché a lui Letino deve molto, essendo stato impegnato nella promozione di storia, folklore e cultura locali fino all’ultimo. Insieme al cognato Giuliano Palumbo, Gigetto è stato il fondatore della Pro Loco nel 1981, promotore di manifestazioni la cui eco risuona ancora oggi, rimanendo un esempio di amore del territorio soprattutto per i più giovani.

Contestualmente al Memorial, si darà vita a uno degli usi più sentiti dagli abitanti di Letino, ossia il “Corteo della Rodda” e il cerimoniale della “Parentezza”, che, per i profani, rievocano l’esposizione del corredo matrimoniale e l’incontro tra le famiglie dei futuri coniugi, un tempo considerato il momento di maggiore valenza simbolica e l’atto più importante prima del matrimonio, in quanto suggello della promessa di amore eterno.

Non si può, tuttavia, visitare Letino senza ammirare la sua natura e senza respirare la purezza dei suoi luoghi, distanti dal traffico cittadino. A questo proposito, sono previste varie escursioni, alla volta dei più suggestivi luoghi e anfratti: il Lago, la fontana dei Diaconi, il Cannello, il Belvedere, piana delle Secine, la grotta dei Sette Diavoli, ecc. L’ultima passeggiata naturalistica è fissata per il 21 agosto con la perlustrazione di Rava Matese, ovviamente il tutto nel rispetto delle norme anticovid.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.