Home Arte e Cultura “I venerdì d’autore” dal 5 novembre a Piedimonte Matese. La “prima” con...

“I venerdì d’autore” dal 5 novembre a Piedimonte Matese. La “prima” con la poesia di Giuseppe Castrillo

La Biblioteca diocesana San Tommaso d'Aquino lancia l'iniziativa letteraria dedicata alla produzione di autori locali: poesia, fede, volontariato, storia, fantasy i temi affrontati, ma al centro sempre l'autore e il suo bagaglio di vita

1116
0

Scrittori, narratori, poeti del Matese e dell’Alto Casertano protagonisti della rassegna “I venerdì d’autore” organizzata dalla Biblioteca diocesana San Tommaso d’Aquino. Si comincia venerdì 5 novembre alle 18.00 con la presentazione di Recisioni e Suture. Taccuino del trito sentire, raccolta poetica di Giuseppe Castrillo, noto autore, vincitore recentemente del Premio letterario nazionale Festival dell’Erranza, edizione 2020.

L’iniziativa della Biblioteca, che offre una programmazione periodica fino a gennaio, è un omaggio al territorio e in modo particolare a quanti in esso fanno della scrittura un servizio, un impegno, un nobile strumento di contaminazione letteraria e valoriale, storica e artistica.
Confermandosi così laboratorio di esperienza creativa, questo spazio culturale della Diocesi di Alife-Caiazzo, guidata dal direttore Luigi Arrigo, torna ad essere luogo di incontro e di scambio, ma soprattutto di confronto intorno al libro e alle provocazioni che da esso vengono alla vita.
Si parlerà di sentimenti, storia locale, letteratura, fede, volontariato, spiritualità… e da ciascuna di queste pagine narrative verrà fuori, appunto, l’autore e la sua esperienza umana e di relazioni consegnata al pubblico dei partecipanti.
La forma del dialogo con l’autore e una lettura introspettiva della sua esperienza sarà questa volta la strada su cui – a tappe – si incroceranno aneddoti e riflessioni “fuori luogo” che esulano dagli stessi titoli proposti.

Si inseriranno nel percorso dei Venerdì anche voci di autori che esulano dal contesto locale: occasione che conferma il legame tra la Biblioteca diocesana e il contesto culturale ed ecclesiale italiano.

Dopo la prima, con Giuseppe Castrillo, seguiranno questi autori e i loro titoli e in anticipo su Clarus alcuni approfondimenti sui temi dei libri.

Costantino Leuci con La transizione incompleta (12 novembre); Anna Moccia con Donne autrici di un’altra storia (19 novembre); Francesco Lutri con Trilogia (26 novembre); Daniele Cirioli con Watch up! Se vuoi essere felice (3 dicembre); Carmine Mastroianni con I cento volti di Dante (17 dicembre); Barbara Bellani, Iolanda D’Angelo, Nadia Verdile con C’è un’altra storia. Antologia letteraria e artistica al femminile.
In attesa di date, ci saranno inoltre, Carla Sabatini con Memorie di un’accoglienza; Simone Martuscelli con Il futuro: storia di un’idea.

 Prenotazione obbligatoria e green pass 
Per partecipare è obbligatoria la prenotazione al numero 0823 912707 (interno 30), chiamando dal lunedì al venerdì (10.00-12.30 e 15.30-18.30) oppure registrandosi tramite App cliccando ai link seguenti: AndroidIOS.
All’ingresso sarà richiesto green pass e uso della mascherina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.