Home Arte e Cultura Dal 25 aprile online il BGCUlt della Biblioteca diocesana San Tommaso d’Aquino....

Dal 25 aprile online il BGCUlt della Biblioteca diocesana San Tommaso d’Aquino. Dieci appuntamenti tra scienza, fede, impegno sociale

La Biblioteca diocesana si arricchisce di nuovi testi di tipo scientifico e sociale grazie al bonus per l’editoria con cui il Ministero dei Beni Culturali l'ha premiata con il contributo economico più alto in Italia. La divulgazione è affidata al BGCult a cura di giovani creativi e competenti, collaboratori delle attività della Biblioteca

1471
0

La Biblioteca diocesana “San Tommaso d’Aquino” torna con una nuova proposta culturale, il BGCult, il biblio-giornale dedicato alla cultura: un format pensato per proporre in video tematiche sociali e scientifiche raccogliendo riflessioni da libri, testimonianze di Associazioni ed Enti del territorio, dai documenti del Magistero di Papa Francesco Laudato sì e Fratelli tutti.

Si tratta di 10 appuntamenti online sui social della Biblioteca, a partire dal 25 aprile alle 14.00 le cui tematiche avranno seguito nell’evento estivo “Dal Matese al mondo – III edizione” in cui la Biblioteca chiama i giovani al confronto con esperti su scienza, fede, innovazione, sviluppo locale: tra le voci portanti dell’iniziativa anche quei cittadini del Matese (spesso giovanissimi) che pur lasciando il proprio luogo di nascita contribuiscono a portare un contributo di valori e di conoscenza lì dove si sono stabiliti, in Italia o all’Estero.

Nel primo video del 25 sarà presentata l’iniziativa; martedì 26 aprile ci sarà la prima proposta libraria; mercoledì un nuovo video. Poi seguirà la consueta alternanza lunedì-mercoledì con proposte di libri e riflessioni in video, sempre alle 14.00 fino alla fine di giugno: si tratta di pochi minuti di cultura per dimostrare come le pagine di un libro aprono prospettive e stimolano il dibattito. Ogni proposta potrà essere approfondita richiedendo il volume direttamente in Biblioteca per continuare la lettura…ma anche integrando le scelte di nuovi testi appena giunti in Biblioteca grazie al bonus per l’editoria con cui il Ministero dei Beni Culturali ha premiato questo istituto culturale della Diocesi di Alife-Caiazzo concedendo il contributo più alto in Italia.

Da sinistra: Luigi Pio D’Errico che condurrà i video; il vescovo S. E. Mons. Giacomo Cirulli; il direttore della Biblioteca diocesana Luigi Arrigo

L’iniziativa apre la “primavera” di proposte (numerose sono quelle che si intersecheranno al BGCUlt) che celebrano il XX anniversario di nascita della Biblioteca diocesana avvenuta nel 2002 con il vescovo Mons. Pietro Farina: solo per citarne alcune, il 30 aprile e il 1 maggio nell’Oratorio San Domenico Savio a Piedimonte Matese si terrà l’evento Bibliobike; il 20 maggio a Caiazzo la mostra multimediale su antiche pergamene “Custodi della memoria.

L’apertura del nuovo format – quella del 25 aprile – è affidata al vescovo di Alife-Caiazzo Mons. Giacomo Cirulli e al direttore della Biblioteca diocesana Luigi Arrigo. Il primo si soffermerà sul dialogo fecondo e costruttivo tra scienza e fede spesso reso difficile da inaspettate e subdole provocazioni di gruppi ostili al confronto e alla crescita reciproca; poi toccherà il tema della guerra in Ucraina e le prospettive di pace a cui apre un documento come Fratelli tutti. Il secondo, Arrigo, interviene per presentare e consegnare all’utenza questa nuova offerta della Biblioteca che si aggiunge all’ormai consolidata proposta culturale che la Diocesi di Alife-Caiazzo porta avanti da venti anni con questo servizio a cui attingono studenti e studiosi del territorio matesino, regionale e nazionale e straniero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.