Home Cinema Il mostro dei mari: avventura e sensibilizzazione nel nuovo film d’animazione Netflix

Il mostro dei mari: avventura e sensibilizzazione nel nuovo film d’animazione Netflix

La pellicola di Chris Williams non brilla per originalità ma veicola due importanti verità

1108
0

Noemi Riccitelli – Non solo serie TV. La più nota e diffusa piattaforma streaming internazionale investe anche sull’animazione: e così, dai Netflix Animation Studios ecco che arriva Il mostro dei mari (The Sea Beast) diretto dal regista Chris Williams, già parte di importanti e noti progetti di animazione Disney-Pixar come Oceania e Big Hero 6.
Il film è disponibile sulla piattaforma dall’8 luglio e in pochi giorni ha conquistato la vetta della classifica dei 10 film più visti su Netflix.

In un regno lontano, gli uomini vivono nel timore del mare e delle misteriose creature che lo abitano. La paura è tale che, da generazioni, esistono delle vere e proprie ciurme di cacciatori delle acque, la cui missione è quella di sconfiggere i mostri marini che minacciano la vita umana.
Il capitano Crow (Jared Harris/Diego Abatantuono) è il più noto e storico comandante di un equipaggio di cacciatori, insieme a lui Jacob Holland (Karl Urban/Claudio Santamaria), che da bambino è stato salvato e accolto sulla nave di Crow proprio a seguito di un attacco di un mostro degli abissi.
I due sono diventati eroi leggendari sulla terraferma e la piccola Maisie Brumble (Zaris-Angel Hator/Giulietta Rebeggiani) sogna di poter solcare il mare all’avventura insieme a loro.

Non brilla per originalità, certo, infatti Il mostro dei mari risente dell’ispirazione del filone delle pellicole e dei grandi romanzi di avventura, dai classici come Moby Dick, fino alla più recente saga cinematografica di Pirati dei Caraibi.
Del resto, i punti di riferimento sono importanti nel definire una storia e, sebbene il pubblico più maturo possa trovare banali e scontate le citazioni più o meno evidenti nel film, gli spettatori più giovani, cui del resto la pellicola si rivolge, hanno la possibilità di scoprire nuovi orizzonti ed appassionarsi al genere.

Inoltre, la storia si fa veicolo di due importanti verità, attuali e cogenti più che mai: il tormentato e delicato rapporto tra uomo e natura, del tutto sbilanciato e impari verso le creature che abitano il nostro pianeta.
Un messaggio, questo, urgente, considerando le già drammatiche conseguenze dei cambiamenti ambientali in atto, cui va sicuramente indirizzata la sensibilità delle più giovani generazioni.
Parimenti importante, il tema della mistificazione e manipolazione della realtà da parte di chi sta al potere, ampiamente discusso e affrontato soprattutto dalla letteratura del ‘900: le narrazioni che, spesso, vengono imposte dall’alto, funzionali al mantenimento di uno status quo rappresentano un male sottile e infimo che impedisce una chiara e consapevole visione della vita di comunità.
Argomento delicato e non semplice da spiegare ai più piccoli: nel film è proprio la piccola Maisie, nella sua genuinità, che si fa portavoce di questa istanza, permettendo anche al grande e grosso Jacob di cambiare prospettiva e rivalutare quello che per lui era diventato scopo di un’esistenza.

Il lavoro sull’animazione è minuzioso e valido, la rappresentazione dei personaggi è varia ed inclusiva, come giusto che sia, non ci sono ruoli definiti per genere o identità etnica.

Il doppiaggio, sia in lingua originale che in italiano, si avvale di un cast di noti interpreti di cinema e serie TV: Karl Urban, celebre per il suo ruolo nella recente e apprezzata serie The Boys, Jared Harris come protagonista della serie evento del 2019 Chernobyl, fino agli amati italiani Claudio Santamaria e Diego Abatantuono, passando per il cameo della ballerina Giulia Stabile, vincitrice di Amici 2021.

Nel complesso, Il mostro dei mari è una buona storia di avventura e scoperta adatta alla visione familiare: il racconto non risulta avvincente ed entusiasmante per il pubblico adulto, ma compie bene la sua missione di narrazione formativa per i più piccoli spettatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.