Home Chiesa e Diocesi Buon compleanno don Alfonso. Novanta candeline per il sacerdote originario di Sant’Angelo...

Buon compleanno don Alfonso. Novanta candeline per il sacerdote originario di Sant’Angelo d’Alife

Per lunghi anni direttore della Caritas diocesana, don Alfonso De Balsi oggi ricorda il giorno della sua nascita: 90 anni e ancora "in servizio" nella Diocesi di Alife-Caiazzo

1186
0

Un altro traguardo da celebrare nella Diocesi di Alife-Caiazzo: a pochi giorni dal compimento dei 90 anni di don Antonio Chichierchia, oggi gli auguri e la festa sono per don Alfonso De Balsi. Anche per lui 90 candeline; anche per il sacerdote di Sant’Angelo d’Alife un particolare ricordo e il ‘grazie’ per l’instancabile testimonianza, per il paziente servizio in questa Chiesa, per la fermezza e la solidità del suo annuncio.

Giovane parroco è inviato a Letino, ma è alla comunità di San Potito Sannitico che si lega  il tempo maggiore del suo ministero sacerdotale dove è stato parroco di Santa Caterina V. e M. dal 1967 al 2002; poi sei anni trascorsi alla guida della parrocchia di Ave Gratia Plena in Piedimonte Matese mentre oggi è rettore della chiesa di Santa Caterina in Alife, anche qui pur avanti con gli anni, non viene meno l’entusiasmo del fare, del condividere, la passione e l’entusiasmo vivi nei suoi occhi che lo caratterizzano.

La sua voce tuona, espressione vivace di un riflesso interiore che si esprime nei modi sempre entusiasti, concreti, contagiosi…
La sua figura nella storia della ex Diocesi di Alife e poi in quella di Alife-Caiazzo è legata alla Caritas, nata con lui, appena dopo il terremoto in Irpinia del 1980 dove don Alfonso con il fratello Ettore fu tra i primi ad arrivare per prestare soccorso e lì comprendendo il valore di quel servizio che poi si sarebbe tradotto nella sua Diocesi come vicinanza agli ultimi, forme di sostegno materiale e sociale anche dedicati alla gente del territorio e a progetto umanitari nelle terre di missione fino alla fine del suo mandato.

Nato il 2 agosto 1932, dopo la formazione in Seminario e gli studi teologici a Benevento, è ordinato sacerdote il 14 agosto 1957 dal vescovo Virginio Dondeo nella parrocchia d’origine “Santa Maria della Valle”; subito dopo è inviato per qualche mese come vicario parrocchiale in Ave Gratia Plena e poi a Letino; oltre ad essere stato Direttore della Caritas diocesana ha ricoperto anche altri ruoli come assistente spirituale alla guida di gruppi e aggregazioni laicali.

Ieri sera a sorpresa, gli è stato riservato un piccolo momento di festa lì dove sta trascorrendo la settimana di esercizi spirituali presso il Santuario dell’Amore misericordioso della Beata Madre Speranza a Collevalenza insieme ai confratelli don Armando Visone e don Salvatore Zappulo. Per lui una torta e l’affetto degli altri che sono in preghiera nello stesso luogo.
Alla loro si unisce anche la nostra preghiera per don Alfonso, il ‘grazie’ al Signore per aver benedetto in questi anni i suoi passi e affinché lo nutra ancora della sua grazia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.