Home Arte e Cultura Dal Matese al Mondo 4.0. Online il sito che racconta l’iniziativa della...

Dal Matese al Mondo 4.0. Online il sito che racconta l’iniziativa della Biblioteca San Tommaso d’Aquino

Le criticità e le opportunità per un futuro delle aree interne è il tema sul quale verterà la quarta edizione dell'iniziativa, che sarà articolata in due appuntamenti, il 21 luglio (Parco Nazionale del Matese) e il 23 settembre (Orientare e Abitare)

816
1
Dal Matese al Mondo 3.0 – foto di repertorio

La quarta edizione dell’iniziativa a firma della Biblioteca diocesana “San Tommaso d’Aquino” di Piedimonte Matese, Dal Matese al Mondo, acquista sempre più consistenza, grazie anche a un sito internet già attivo (dalmatesealmondo.it). Il sito costituisce un vero e proprio “laboratorio permanente”, nel quale idee e progetti diventano terreno di confronto su tematiche che coinvolgono intellettuali, docenti, artisti, studenti, ma anche esponenti di associazioni impegnate sul territorio a livello culturale, sociale e aggregativo.
Proposte per un viaggio di andata e ritorno“, si legge così sulla home page del sito dedicato all’idea a cura della Biblioteca diocesana di Alife-Caiazzo, che per la quarta stagione dell’evento sceglie come argomento l’analisi delle criticità e delle prospettive per un futuro delle aree interne.

Il primo appuntamento è previsto per il 21 luglio, quando i riflettori saranno posti sul Parco Nazionale del Matese, con attenzione specifica alle opportunità che esso può offrire ai giovani, sia in termini di qualità della vita che di possibilità lavorative. Il secondo capitolo del percorso Dal Matese al Mondo è in programma per il 23 settembre, e sarà dedicato a Orientare e Abitare, un’indagine sui canali di dialogo generazionale e sulle possibili alternative dell’abitare le zone interne.

Alla home segue la sezione “Edizioni“, nella quale sono contenute comunicati, video, ospiti e foto relativi alle edizioni precedenti; la categoria “Esperienze” include gli spot di lancio relativi alla prima edizione, video girati da persone che si dono formati sul territorio matesino e hanno scelto di investire le proprie competenze altrove; in “Rassegna stampa” sono raccolti video e articoli di Clarus che raccontano le versioni passate; seguono le sezioni “Collaborazioni” e “Contatti“.

1 COMMENTO

  1. Sono entusiasta per le iniziative che ho appena letto circa il nostro territorio e Piedimonte Matese che mi ha fatto innamorare quando l’ho conosciuto negli anni tra il 1950/1960.Mi dispiaceva che non ci fossero iniziative importanti a favore del nostro territorio.Mi congratulo con tutti coloro che si stanno preoccupando di farlo conoscere ,in primis Clarus.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.