Home Primo Piano Ottobre è rosa. Le iniziative per la prevenzione e ricerca contro il...

Ottobre è rosa. Le iniziative per la prevenzione e ricerca contro il tumore a Caiazzo, San Potito Sannitico, Alife, Piedimonte e Castello

A Caiazzo l'intervento del medico Paolo Ascierto massimo esperto di melanoma al mondo nel decennio 2013-2023, a San Potito il I memoria a Monica Riccio, ad Alife 700 partecipanti alla "Camminata in Rosa". Nuovi appuntamentil il 22 e 29 ottobre

795
0
Alife. Flash mob nell’anfiteatro romano al termine della Camminata in rosa di domenica 8 ottobre

In tutta Italia si rincorrono iniziative legate alla prevenzione del tumore al seno e sostegno alla ricerca scientifica: convegni, screening gratuiti, pacchetti economicamente vantaggiosi per visite di controllo, eventi sportivi e ricreativi, tutti con l’unico colore di fondo: il rosa e in particolare il fiocco rosa, distintivo ufficiale della campagna contro i tumori alla mammella. Nel fitto calendario di iniziative si inseriscono anche gli eventi già realizzati a Caiazzo, Alife e San Potito Sannitico e quelli in programma a Piedimonte Matese e Castello del Matese rispettivamente il 22 e 29 ottobre.

 Tumore al seno. I dati aggiornati e le prospettive 
Il tumore al seno oggi è la forma di cancro più diffusa (quasi 56.000 diagnosi in Italia nel 2022) e  ogni anno colpisce quasi 11.000 under 40. La malattia ha un tasso di sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi dell’88 per cento e può ripresentarsi fino a vent’anni dopo la diagnosi (fonte AIRC). È sulla percentuale di sopravvivenza che lavora la comunità scientifica con ricerche e pubblicazioni che possano integrare le conoscenze e generare soluzioni sempre nuove ed aggiornate per sconfiggere la malattia. I passi avanti compiuti negli ultimi anni (merito della prevenzione e delle cure) accertano che le prospettive di vita per una donna con una malattia metastatica è quasi triplicata. La speranza accompagna quest’era di notevoli evoluzioni ancor di più da quando accanto alla comunità scientifica si sono schierate centinaia e migliaia di donne, non solo toccate dalla malattia, a promuovere il sostegno alla ricerca con fondi e con la divulgazione di corretta informazione sulle necessarie prevenzioni o sulle strade da percorrere in caso di malattia.

 A Caiazzo con l’oncologo Paolo Ascierto 
Partiamo dagli eventi appena vissuti sul territorio. A Caiazzo il 7 ottobre, l’APS Pro Loco Caiazzo “Nino Marcuccio e il Comune hanno organizzato “La vita è un dono meraviglioso”, giornata di prevenzione con visite all’apparato digerente e senologiche e un convegno  presso il Liceo Biomedico “P. Giannone” in collegamento web con la sede centrale dell’Istituto scolastico di Caserta che ha visto tra i relatori medici dell’IRCCS “G. Pascale” di Napoli, tra i migliori ospedali al mondo come centro per la lotta al melanoma. Tra gli interventi, il più atteso, quello del medico Paolo Ascierto, nominato il massimo esperto di melanoma al mondo nel decennio 2013-2023. Il suo intervento ha riguardato la ricerca a cui si dedica da anni sui vaccini mRna che utilizzano le informazioni scritte nella molecola di Rna messaggero per produrre nell’ospite la proteina corrispondente che funzionerà da stimolo per il sistema immunitario. La sfida del futuro significherà produrre vaccini anticancro personalizzati: secondo Ascierto la strada è spianata e percorribile. Con gran soddisfazione Pro Loco e Comune hanno tirato le somme della giornata che ha visto 110 visite effettuate a fronte delle 200 telefonate arrivate.

 A San Potito Sannitico in memoria di Monica Riccio 
A San Potito Sannitico la giornata in rosa si è svolta nel segno di Monica Riccio, la 46enne scomparsa il 19 agosto, volto noto nell’ambiente sportivo matesino. Monica, appassionata di montagna e arrampicate, oltre ad essere membro del CAI di Piedimonte Matese e protagonista di numerose escursioni in vetta, aveva trasformato la sua passione in lavoro tanto da diventare istruttore sportivo in alcune palestre locali curando la pratica dello spinning.
Piazza della Vittoria ha ospitato il I memorial a lei dedicato organizzato dalla famiglia di Monica e dagli istruttori e amici Tino Caldarone, Salvatore Catapano, Giuseppe Galbiati ed Eduardo Terracciano e nell’occasione sono stati raccolti fondi per l’AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Un evento che tutti si augurano diventi un appuntamento fisso, come ha dichiarato Laura Feola, assessore comunale di San Potito Sannitico, intervenuta non senza commozione data l’amicizia di lunga data che l’ha sempre legata a Monica. Accorato l’appello di Michele Di Tommaso, marito di Monica, che prima di iniziare, abbracciando il loro giovane figlio Stefano e ricordando la contagiosa e prorompente energia della giovane istruttrice matesina, ha lanciato un importante messaggio: quello di non trascurare la prevenzione.

 Ad Alife una “Camminata in rosa” con 700 partecipanti 
Ad Alife, come in molte città italiane, quella di domenica è stata la giornata della “Camminata in Rosa” organizzata dalle associazioni “La vita è donna” e “Vivi Alife” con il patrocinio della Comunità Montana del Matese e il patrocinio morale del Comune di Alife, ma anche grazie al contributo logistico-organizzativo di gruppi e associazioni locali. Numeri da capogiro per la manifestazione alla sua II edizione: se un anno fa le presenze hanno sfiorato quota 500, questa volta i partecipanti hanno superato le 700 unità. Di forte impatto il corteo di un rosa sgargiante che ha attraversato la città di Alife e percorso il perimetro delle mura romane che circondano l’abitato con sosta davanti la Cattedrale per una preghiera e il finale a sorpresa nell’anfiteatro dove è stato inscenato un flash mob in cui tutti i partecipanti si sono disposti a formare un cerchio con il fiocco rosa al centro (l’articolo e l’intervista prima dell’evento).

 I prossimi eventi a Piedimonte Matese e Castello del Matese 
Questo rosa non è destinato a sbiadirsi. Ancora iniziative e manifestazioni che uniscono donne, intere famiglie, giovani ragazze e anziane unite dall’unico desiderio: che la prevenzione e la scienza offrano all’umanità speranza di vita e serenità. Il prossimo appuntamento in programma sarà a Piedimonte Matese domenica 22 ottobre a cura della Clinica Athena; anche in questo caso si tratterà di una Passeggiata in rosa per le strade della città in un percorso di 3,8 km con raduno e partenza da Piazza Roma alle 10.00. (Scarica locandina).
A chiudere il mese dedicato alla prevenzione ancora una volta le associazioni “La vita è donna” e “Alife Vive” di Alife che esportano la “Camminata in Rosa” a Castello del Matese il 29 ottobre in un evento ancora una volta patrocinato dalla Comunità Montana del Matese e dal Comune di Castello, con il supporto della Pro Loco Rocca Alta. Iscrizioni possibili già dal pomeriggio di domenica 15 ottobre nella piazza del paese; chi ha già partecipato al medesimo evento di Alife e intende camminare anche una seconda volta non dovrà versare alcuna quota di partecipazione, mentre per i nuovi iscritti la quota è fissata a 8€ (l’importo coprirà le spese future per le campagne di screening e per la donazione alla Ricerca dell’Istituto Europeo Oncologico (IEO) di Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.