Home Scuola ITS Accademy, strada sicura verso il mondo del lavoro. A Piedimonte Matese...

ITS Accademy, strada sicura verso il mondo del lavoro. A Piedimonte Matese la presentazione dei Corsi in Campania

Il dirigente dell'ISISS Nicolino Lombardi e il team di Docenti collaboratori hanno portato in Città il nuovo modello di istruzione e immissione nel mondo lavorativo per i neodiplomati

1213
0

Gli ITS Accademy, l’orizzonte su cui si incrociano istruzione e lavoro, luoghi in cui prendono forma le prospettive lavorative dei nuovi giovani; quei ragazzi che stanno uscendo dalle scuole superiori o lo faranno nei prossimi anni e guardano come assoluta priorità al mondo del lavoro, non escludendo anche un contemporaneo percorso universitario.

Si tratta di Istituti Tecnici Superiori di specializzazione post diploma di cui si è parlato questa mattina all’Istituto Alberghiero (IPSEOA) di Piedimonte Matese nell’incontro organizzato dall’ISISS della città guidato dal Dirigente Nicolino Lombardi con il dott. Bruno Scuotto presidente delegato alla cabina di regia ITS Campania (su mandato dell’assessore all’Istruzione Lucia Fortini) e il dott. Paolo Lanzilli presidente dell’ITS TEC-MOS con sede a Maddaloni e i rappresentati di alcuni ITS Accademy della Campania che hanno portato esperienze e testimonianze a dimostrazione della funzionalità e concretezza di questa iniziativa, ancora nuova per l’Italia ma valido passaporto per il mondo lavorativo nel nostro Paese e fuori.

Saluti di benvenuto da parte del Dirigente Lombardi alla platea di studenti composta da rappresentanti delle classi V delle Scuole superiori di Piedimonte Matese: a loro, nel momento delle scelte future divise tra certezze e immancabili dubbi, si rivolge una proposta che ad oggi garantisce almeno per l’85% dei casi il concreto inserimento nel mondo del lavoro al termine del percorso che è “di istruzione, non di formazione, che vi immette direttamente nel mondo del lavoro”, le parole di Scuotto, “lì dove la richiesta di competenze da parte degli imprenditori guarda in modo particolare al mondo giovanile e a quei giovani portatori di originalità e mentalità formata sulle tecnologie”. Sono 6 le aree tematiche in cui si innestano i percorsi ITS Accademy considerate prioritarie per lo sviluppo del Paese: Efficienza energetica, Mobilità sostenibile, Nuove tecnologie della vita, Nuove tecnologie per il Made in Italy, Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali – Turismo, Tecnologie della informazione e della comunicazione.

“Strumenti di occupazione e non di occupabilità” li ha definiti ancora Scuotto gli ITS “che coniugano una istruzione teorica molto smart e rapida come piace a voi giovani e metà del percorso di sola pratica facendo esperienza diretta nelle aziende in cui lavorerete”.

Il lavoro del futuro, in Italia, passa attraverso questa proposta che bussa direttamente alle porte degli Istituti superiori – Scuole tecnico-professionali e Licei – che diventano partner e fondatori delle Accademy garantendo ai propri studenti la continuità di percorsi e una diversa attenzione al fattore umano: il biennio ITS prevede aule e laboratori riservati a pochi numeri, contatti diretti e continui con docenti, la verifica sul campo delle fasi di apprendimento, esercitazione pratiche e primi contatti con il mondo della produzione/lavoro. Un servizio che – stando all’incontro di questa mattina e alla campagna informativa che si sta conducendo – offre agli studenti che cercano un contesto formativo e inclusivo diverso da quello universitario un’esperienza cucita sulla propria pelle.

Tra i vantaggi offerti ai corsisti degli ITS Accademy della Campania, la garanzie di due gratuità: il trasporto da e verso le sedi formative e l’assenza di rette (su questo secondo aspetto la Regione ha fatto scuola ad altre italiane che hanno scelto di fare altrettanto) per la durata dell’intero biennio. Tra le opportunità anche prestiti agevolati senza particolari garanzie, da restituire al primo stipendio su un tempo di larga durata.

Con quale atteggiamento si propone ai giovani delle aree interne del Matese una così florida e spendibile esperienza? Il vantaggio starebbe proprio nella strategica posizione geografica – un triangolo di facili collegamenti – che unisce questi territori con il basso Lazio (zona altamente industrializzata), con la provincia di Benevento (area di intense prodizioni) e con le province di Caserta e Napoli su cui gravita il grosso della produzione e dell’economia regionale: il relatore principale della mattinata non ha esitato ad accendere una luce e offrire una più serena visione su un tema delicato come quello della marginalità dei territori in cui vivono i giovani a cui si è rivolto.

Al tavolo dei relatori si sono alternate le esperienze di alcune Accademy campane con la proiezione di video e diapositive esplicativi: i nomi forti del Made in Italy, storici brand ma anche nuovi nati dalla creatività dei corsisti sono stati presentati come modelli possibili e strade, non per forza difficili da percorrere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.