Home Chiesa e Diocesi Rieducare per custodire il domani: il bando su ambiente, digitalizzazione e nuove...

Rieducare per custodire il domani: il bando su ambiente, digitalizzazione e nuove tecnologie che premia Parrocchie e gruppi

Promosso dalla Conferenza Episcopale Campana, il concorso punta alla cura degli spazi verdi a ad azioni di tutela degli ecosistemi naturali e buone prassi ambientali. Saranno promossi e premiati con un importo di 1000 euro tre progetti ritenuti meritevoli

663
0
Foto di Lukas da Pixabay

Giovanna Corsale – La Conferenza Episcopale Campana promuove il progetto di sensibilizzazione ambientale Rieducare per custodire il domani, rivolto alle parrocchie, alle associazioni o gruppi di persone interessate alle tematiche ecologiche ed ambientali. L’idea sposata dai Vescovi campani è quella di avviare un processo di educazione alla cura degli spazi verdi e suggerire azioni a tutela degli ecosistemi naturali e della biodiversità, rispettando i cambiamenti climatici, e ricorrendo ad un uso responsabile delle risorse idriche ed energetiche. L’iniziativa dei vescovi, che ha come bussola la Laudato Si’ di Papa Francesco, muove dall’incontro del 28 settembre 2023, in cui insieme ai sacerdoti della Campania si sono interrogati sulla possibilità maggiore o minore, concessa a ogni cittadino della terra, di dare il proprio contributo per migliorare l’ambiente che lo accoglie.

Sono tre i progetti finanziati con un contributo di 1000 euro ciascuno, che hanno come destinatari privilegiati i giovani, (bambini e ragazzi fino a 20 anni d’età) e, ove possibile, giovani operatori under 35, i quali, grazie al sostegno delle parrocchie, dovranno realizzare attività in linea con i criteri indicati nel bando, tenendo conto di tre punti in particolare: il coinvolgimento delle giovani generazioni; il ricorso alla digitalizzazione e alle nuove tecnologie nella messa a punto della proposta; reti, alleanze territoriali e approccio sistemico, quali modalità da seguire nell’iter progettuale.

Le parrocchie e i gruppi compresi nel territorio diocesano di Alife-Caiazzo che sono interessati all’iniziativa lanciata dai Vescovi campani possono rivolgersi a don Gregorio Urrego, parroco di Santa Croce in Raviscanina, e direttore dell’Ufficio per la pastorale sociale e il lavoro.

COME PARTECIPARE AL BANDO
Per partecipare al bando ogni gruppo dovrà far pervenire le proprie proposte entro e non oltre il 7 aprile 2024 compilando i 3 allegati (A-B-C) compilati in ogni parte e inviati tramite e-mail a: pastoralesociale@conferenzaepiscopalecampana.it. Per ulteriori informazioni scrivere a: pastoralesociale@conferenzaepiscopalecampana.it L’allegato B) va compilato per ogni partner del progetto. L’allegato C) va compilato dal referente del progetto. Le attività del progetto vanno concluse entro il 20 aprile 2025.
Ogni progetto vincitore organizzerà un evento conclusivo con una delegazione della Pastorale Sociale regionale.

SCARICA IL BANDO E GLI ALLEGATI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.