Home Chiesa e Diocesi Nel deserto della Quaresima non da soli, ma in cammino con i...

Nel deserto della Quaresima non da soli, ma in cammino con i Santi. A Caiazzo la prossima tappa

Prosegue l'itinerario quaresimale guidato dal vescovo Giacomo Cirulli. Domenica 10 marzo appuntamento a Caiazzo presso la chiesa di San Pietro del Franco dove secondo la tradizione avrebbe sostato l'apostolo Pietro

275
0
Teano

Prosegue l’itinerario quaresimale delle Diocesi di Teano-Calvi, di Alife-Caiazzo e di Sessa Aurunca secondo il modello della statio quaresimale, pratica religiosa che attinge ad una antica tradizione nella chiesa: camminare verso le tombe dei martiri pregando le litanie dei santi e poi sostare per la preghiera; la sosta secondo il termine più antico inteso come attesa, veglia, momento che prepara l’attesa, e che nell’esperienza della Chiesa è divenuta attesa della Pasqua.

Nel nostro caso, le chiese di riferimento scelte per la preghiera e la celebrazione non sempre custodiscono le tombe di martiri ma di sicuro una loro memoria e il culto. Sono già quattro gli appuntamenti guidati dal vescovo Mons. Giacomo Cirulli che hanno coinvolto altrettante foranie nelle tre Diocesi dell’Alto Casertano: il primo vissuto a Sessa Aurunca, poi Teano, Alife e Mondragone. Il prossimo appuntamento sarà a Caiazzo domenica 10 marzo alle 18.00 presso la chiesa di San Pietro del Franco, luogo in cui secondo la tradizione sostò l’Apostolo Pietro nel suo viaggio verso Roma. L’edificio sacro in pieno centro storico fu edificato intorno 1061 dal conte longobardo Landolfo Franco, dal quale prende il nome. Da qui la processione proseguirà verso la Basilica Concattedrale pregando le litanie dei Santi: la Chiesa del Cielo è invocata perché ai fedeli in cammino nel deserto della Quaresima non manchi il sostegno dei Santi che nel tempo e nella Storia hanno vissuto in Dio. Nella chiesa maggiore della Città il Vescovo presiederà la Santa Messa. muoverà verso la Basilica-Concattedrale per la celebrazione della Santa Messa. Gli ultimi appuntamenti saranno il 16 marzo a Sparanise (dall’Istituto “Padre Semeria alla chiesa di San Vitaliano) e il 20 marzo a Roccamonfina (dalla chiesa di Ognissanti a quella di Santa Maria Maggiore).
Gli impegni del Vescovo Cirulli proseguiranno la domenica della Palme e nella  Settimana Santa secondo i consueti appuntamenti liturgici che la Chiesa chiama a vivere: la Messa Crismale, la Messa in Coena Domini, la Celebrazione della Passione di Cristo, la Veglia Pasquale e la festa di Pasqua. Lunedì in albis, il Pastore celebrerà a Sessa Aurunca la festa di Maria SS. Avvocata del Popolo e San Leone IX patroni diocesani (clicca per il calendario quaresimale).

Per saperne di più: Le «stationes» quaresimali nella tradizione della Chiesa (da L’Osservatore Romano).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.