Home Scuola Il rapper di casa nostra. Rafline

Il rapper di casa nostra. Rafline

673
0

Musica fai da te e poi l’esperienza supportata dall’elettronica

Susseguirsi di parole fino a rimanere senza respiro, per poi concedersi le giuste pause, quando necessarie. E’ il rap di Raffaele Piucci, diciotto anni a luglio, studente presso l’Istituto Industriale “G.Caso” di Piedimonte Matese. Vive a Dragoni con la famiglia. Ritmo serrato e incalzante, voce che sale e si fa convinta delle parole pronunciate, in un crescendo di energia. Un rap fatto in casa, che ha il sapore delle cose di sempre: gli amici, l’estate, la gioia di vivere, quello che va, quello che non va. «Quello che scrivo è il frutto di un continuo confronto tra il mio mondo e il mondo di fuori, ispirandomi non al rap moderno ma a quello di qualche anno fa, di cui è stato promotore, qui in Italia, Bassi Maestro». Parliamo di un genere musicale poco familiare, soprattutto al mondo adulto, spesso etichettato solo per certe categorie di giovani, per pochi intenditori, per gente vestita solo “larga” e un po’ disordinata. «Il Rap non è questo – racconta Raffaele – e come ogni genere musicale vuole lo studio di testi, musica, tempi, sonorità, e in particolare della tecnologia, di cui oggi non possiamo fare a meno». Da grande sogna di fare il programmatore di computer, ma la maggior parte del suo tempo oggi è per questa passione che coltiva dall’età di dieci anni. Se oggi tra i suoi file conserva circa cinquanta testi di canzoni tutto è frutto di un lavoro che iniziava tra i banchi di scuola, già in quinta elementare: «senza la necessità di doverli cantare. Scrivevo perché i fatti, ciò che accadeva, mi suggerivano delle riflessioni, delle risposte, dei “perché”. Accadeva allora come accade adesso. Non vedo subito un futuro su ciò che scrivo, ma l’esigenza di mettere nero su bianco è fondamentale per me…». 

A luglio, per i suoi diciotto anni si regalerà il primo album…
Continua…su Clarus n.5-2012

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.