Home Curiosità Reperti inestimabili nell'armadio di un imprenditore. Accade nel casertano

Reperti inestimabili nell'armadio di un imprenditore. Accade nel casertano

650
0

Le fiamme gialle della compagnia di Mondragone, nel casertano, hanno trovato, all’interno dell’ufficio di un noto imprenditore edile, reperti archeologici di pregio.
La scoperta è avvenuta durante un controllo fiscale finalizzato a verificare i corretti adempimenti in materia di Iva e di imposte dirette nei confronti di una ditta esercente l’attività di costruzioni. Alla richiesta dei finanzieri di aprire un armadio chiuso a chiave, il titolare ha manifestato una certa agitazione, sostenendo che vi fossero delle vecchie fatture relativa agli anni 90 e, quindi, di non interesse.
Ma una volta aperto l’armadio, le fiamme gialle si sono ritrovati di fronte a vecchi raccoglitori di fatture, effettivamente risalenti agli anni 90, e a un cartone dall’aspetto piuttosto malandato. All’apertura, sono comparsi anfore, vasi e monili di argento.
I finanzieri hanno posto sotto sequestro gli oggetti che, dopo un’attenta valutazione da parte di funzionari dei Beni culturali, si sono rivelati di pregevole valore storico, essendo quasi tutti databili intorno al IV e V secolo a.C., e di notevole valore economico per il mercato nero.
In particolare, su uno dei vasi rinvenuti è rappresentata la tipica “civetta”, simbolo di Atene, per cui si tratta probabilmente di un cimelio proveniente dall’Antica Grecia. I reperti saranno restaurati dal Museo Civico di Mondragone ed esposti al pubblico.

(da Repubblica.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.