Home Scuola All’Itis di Piedimonte Matese l’incontro con il Magistrato Simona Ferraiuolo

All’Itis di Piedimonte Matese l’incontro con il Magistrato Simona Ferraiuolo

1403
0

Lezione di legalità e di buona condotta online per gli studenti dell’istituto matesino

Sabato scorso l’aula magna dell’Istituto Tecnico Industriale “G. Caso” di Piedimonte Matese ha ospitato l’incontro-dibattito “Faccia a Faccia con un Magistrato” con la partecipazione della dottoressa Simona Ferraiuolo, Magistrato della Procura di Locri. All’iniziativa erano presenti gli allievi delle quinte e di una quarta dell’istituto, i docenti e il Dirigente scolastico. Sono intervenuti, ad avvio incontro, per i saluti e i ringraziamenti oltre che per la presentazione dell’iniziativa, il Dirigente Nicolino Lombardi, le professoresse Maria Rosaria Francomacaro e Mena Fazzone.
Il dibattito si è aperto con la descrizione delle attività e delle esperienze che il Magistrato ha svolto e tuttora svolge a Locri. In particolare il Sostituto Procuratore della Repubblica ha sottolineato più volte che la Magistratura non ha il compito di prevenire i reati, ruolo delegato invece alla famiglia e soprattutto alla scuola, poichè i giovani trascorrono molto tempo nell’ambiente scolastico e di seguito la loro qualità di vita e i loro comportamenti sono ampiamente influenzati dai rapporti con i coetanei e gli insegnanti.
La scuola gioca quindi un ruolo importante nello sviluppo sociale degli allievi, ed è anche un luogo non avulso da forme di violenza piuttosto correnti come ad esempio gli atti di bullismo. Il Magistrato si è concentrato poi ampiamente sull’uso delle tecnologie e dei social network, molto adoperati dai giovani, invitando ad usarli in maniera corretta senza false identità con messaggi anonimi a cui la polizia può facilmente accedere.
In conclusione Simona Ferraiuolo ha esortato i presenti ad applicare il buon senso nella vita quotidiana  e a fuggire dal fenomeno dell’omologazione alla massa, trovando il coraggio di andare controcorrente e quindi di ragionare con la propria testa, assumersi le responsabilità e rifiutare l’illegalità promuovendo i valori e l’originalità.

Armando Ciardiello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.