Home Chiesa e Diocesi Alife. Successo in Cattedrale per il musical “L’Atteso” di Daniele Ricci. IL...

Alife. Successo in Cattedrale per il musical “L’Atteso” di Daniele Ricci. IL VIDEO E LE FOTO

1048
0

Settanta le persone coinvolte tra protagonisti, comparse e collaboratori dietro le quinte. L’Atteso riempie la Cattedrale per due sere consecutive

La Redazione – Due serate di applausi ed emozione in Cattedrale per la rappresentazione del musical L’Atteso, opera rock di Daniele Ricci. Un modo “giovane” ed essenziale per raccontare il Natale, vissuto dai protagonisti di 2000 anni fa come una tenera vicenda umana, fatta di dubbi, di paura, di speranza, ma anche di profonda fede.

A mettere in scena l’opera musicale ben 40 tra protagonisti, comparse e coro, a cui si sono aggiunti dietro le quinte e nella fase di preparazione altre 30 persone per l’allestimento delle scene, dei costumi, l’organizzazione logistica e la ricerca di sponsor.
“Si tratta di un gruppo – ha spiegato il parroco don Domenico La Cerra in occasione della prima serata – che è espressione di tutta la comunità per il coinvolgimento di bambini, giovani e adulti”. Il parroco ha sottolineato l’attualità di questa iniziativa che oltre a generare spirito di collaborazione e partecipazione “tocca il cuore del credente di oggi: il musical nei suoi temi ci fa vivere l’esperienza della Parola di Dio divenuta vita, presenza, messaggio concreto. Un’iniziativa – ha aggiunto in ultimo – che ben si inserisce nel contesto diocesano che quest’anno celebra l’Anno della Parola”. 
Dopo il musical Il Risorto di qualche anno fa, l’Azione Cattolica e il Coro parrocchiale chiudono idealmente il ciclo che per il credente esprime il mistero della salvezza dell’uomo: la nascita e la resurrezione di Gesù.
Ma…da tanta bravura, aspettiamo la messa in scena di un’altra novità…

Leggi anche qui…

La Redazione ringrazia Fernando Occhibove per aver messo a disposizione foto e video.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.