Home Visita pastorale Pratella / Visita pastorale. “Il cristiano porta una marcia in più”

Pratella / Visita pastorale. “Il cristiano porta una marcia in più”

874
0

Un’altra settimana in parrocchia per Mons. Valentino Di Cerbo, alle prese con la Visita pastorale a Pratella, il piccolo comune a nord della Diocesi di Alife-Caiazzo, dove è parroco don Gregorio Urrego.
Dopo il Convegno di forania, In ascolto di Dio e del Territorio, tenuto ad Ailano, quella di Pratella (parrocchia di San Nicola di Bari) è la prima comunità di questa zona che il Vescovo incontra attraverso i centri di ascolto, le visite agli ammalati, l’incontro con le scuole, i vari gruppi parrocchiali e le associazioni locali.
PRATELLA_visita-pastoraleTutte occasioni di dialogo, di preghiera, di incontri amorevoli tra il Pastore e i fedeli: tutto occasioni per parlare di Gesù Cristo, per raccontarsi le difficoltà e la fede, chiarire dubbi di fede e rafforzare la spiritualità: “Il cristiano è di più… È più di ciò che insegnano i Comandamenti“, le parole di Mons. Di Cerbo in occasione di uno dei centri di ascolto, riflettendo sul brano evangelico delle Beatitudini, la catechesi che Gesù tiene alle folle sulla vera missione del cristiano: la trasparenza, il perdono, l’accoglienza, l’edificazione della pace, la fiducia in Dio sono la strada giusta, ma anche il percorso in salita verso la persecuzione, l’esperienza che più di tutte avvicina a Gesù. “Il cristiano che come Gesù vive l’esperienza concreta delle beatitudini, porta una marcia in più, rappresenta la spinta del mondo, delle nostre comunità civili…”
La ricchezza di una visita pastorale? Un incontro sincero e leale tra l’uomo e Dio, sulle strade e nelle case delle nostre piccole comunità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.