Home Chiesa e Diocesi Alvignano. Il benvenuto a don Giuseppe Massa, e un ‘grazie’ particolare al...

Alvignano. Il benvenuto a don Giuseppe Massa, e un ‘grazie’ particolare al Vescovo Valentino Di Cerbo

1626
0

Quale migliore occasione per don-giuseppe-massa-2presentare un prete alla comunità!
Il Vangelo di domenica parlava di servizio, e in questa occasione Mons. Valentino Di Cerbo ha accompagnato don Emilio Meola a Sepicciano, don Andrea De Vico a Piedimonte e don Giuseppe Massa ad Alvignano.
Servire, non dominare. Aiutare in questo modo a far crescere una comunità, edificandola con la testimonianza, con lo stile di vita che avvicina il sacerdote a Cristo: in questo modo Mons. Valentino Di Cerbo ha parlato ai presenti tracciando l’identikit del sacerdote che quotidianamente rimette la sua vita nelle mani di Dio e si rende strumento di pace, di comunione, operaio nella vigna del Signore.
Ma un’attenzione particolare il Vescovo ha voluta porla allo stile che in queste ultime settimane ha caratterizzato il passaggio di consegne da don Emilio Meola a Don Giuseppe Massa: la comunità, molto legata al parroco che per 24 anni l’ha guidata e ed è cresciuto con essa, ha vissuto la notizia del “cambio” con umiltà, con preghiera, con spirito sereno e accogliente, favorendo in questo modo anche l’inserimento del nuovo pastore.
La comunità, invece, nel saluto a don Giuseppe si è rivolta a lui proprio con queste parole, esprimendo da subito la necessità di essere famiglia unità: “Nell’esperienza che ti attende non sentirti solo: il dialogo, la comprensione, le diversità, saranno occasione di crescita comune”. E poi un grazie particolare al Vescovo Valentino: “Don Giuseppe, nuovo in Diocesi, lo chiami a servire la nostra comunità. Come ogni nuovo arrivato in famiglia è importante che egli si senta a casa (don Giuseppe è originario di Napoli, ed è giunto in Diocesi da pochi mesi, ndr), affronti con serenità le novità e le difficoltà che l’attendono. Grazie per la fiducia vescovo valentino di cerbo alvignanoche oggi manifesti nei confronti della nostra comunità: ci sforzeremo di non deludere le tue aspettative di padre, saremo casa accogliente con porte e finestre sempre aperte, perchè in essa si muova lo Spirito di Dio che solo anima la Chiesa”.
Al termine della celebrazione, festa per tutti, e tra i presenti non è mancato don Emilio giunto per salutare il suo successore e la sua comunità alvignanese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.