Home Arte e Cultura Formicola. La tela di Gerolamo Starace viene riconsegnata alla comunità

Formicola. La tela di Gerolamo Starace viene riconsegnata alla comunità

1206
0

La tela, raffigurante la vita di San Benedetto e la consegna della Regola a San Guglielmo, riveste di nuovo il soffitto della Chiesa dello Spirito Santo

gerolamo starace tela formicolaGiovanna Corsale – Da più di vent’anni la tela che ricopriva il soffitto della Chiesa dello Spirito Santo di Formicola, e ceduta per profonde lesioni al tetto della chiesa, era rimasta abbandonata a se stessa. È opera di Gerolamo Starace, decoratore molto attivo nella metà del ‘700 alla corte di Ferdinando IV di Borbone e di cui si ricordano le Quattro Stagioni dipinte nella Reggia vanvitelliana, e raffigura la vita di San Benedetto e la consegna della Regola a San Guglielmo, fondatore del monastero di Montevergine.
Per un lunghissimo periodo dunque la tela è giaciuta in alcuni locali dell’Amministrazione comunale, eppure non è stata mai dimenticata dai formicolani, perché essa rappresenta un pezzo importante della storia del paese, essendo parte integrante del luogo di culto annesso all’Abbazia dei Virginiani, oggi sede del municipio e una delle principali icone della Baronia Carafa.
La tela è stata sottoposta a un complesso lavoro di restauro, diviso in più fasi, che ne hanno permesso un significativo anche se non totale recupero.
Oggi è stata riconsegnata alla comunità formicolana, con la cerimonia ufficiale alla quale hanno partecipato il Vescovo Valentino Di Cerbo, il dott. Michele Scirocco, sindaco di Formicola; Stefano Giaquinto, assessore provinciale; il dott. Salvatore Buonomo, Soprintendente Belle Arti e Paesaggio per le Province di Caserta e Benevento; la dott.ssa Lucia Bellofatto, Settore tecnico – storico – artistico per le Province di Caserta e Benevento; la dott.ssa Patrizia Nappa, Referente della Misura 322 del PSR Campania 2007/2013 Provincia di Caserta e Mons. Alfonso Caso, parroco di Formicola al quale sono state affidate le conclusioni dell’evento.
Il restauro è stato possibile grazie a fondi provenienti dalla Diocesi di Alife-Caiazzo, al contributo della parrocchia di Formicola e ai fondi relativi alla Misura PSR Campania 2007-2013 – Misura 322 “Valorizzazione e rinnovamento del borgo di Formicola centro”.
La dott.ssa Cammarano, responsabile della ditta che ha eseguito i lavori, ha illustrato gli steps che sono stati necessari per il riposizionamento della tela (192 mq): dalla foderatura a terra allo studio accurato dei materiali utilizzati; dalla rifoderatura delle varie sezioni alla reintegrazione a selezione cromatica fatta ricorrendo a tratteggi diversi.
Un recupero che si è protratto per anni e si è rivelato piuttosto complicato dato l’avanzato stato di deterioramento dell’opera, ma indispensabile per garantire legittimità ad un tassello significativo della memoria storica di Formicola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.