Home Chiesa e Diocesi 8 maggio 2010: la Diocesi di Alife-Caiazzo dava il benvenuto a Mons....

8 maggio 2010: la Diocesi di Alife-Caiazzo dava il benvenuto a Mons. Valentino Di Cerbo

1425
0

Centinaia di fedeli davano ad Alife il benvenuto al Vescovo. La settimana prima, l’ordinazione di Di Cerbo in San Pietro. Vi proponiamo una piccola galleria fotografica e il numero speciale di Clarus mensile che dedicammo al Vescovo

L’8 maggio 2010 Mons. Valentino Di Cerbo faceva il suo ingresso nella diocesi di Alife-Caiazzo. Solo una settimana prima, in un’affollata basilica di San Pietro, circa 4000 persone partecipavano alla messa in cui Di Cerbo era consacrato Vescovo.
Una giornata assolata quella che gli dava il benvenuto, con l’accoglienza in Piazza XIX Ottobre ad Alife: fedeli da tutte le parrocchie della Diocesi e da Frasso Telesino (paese d’origine del vescovo), autorità civili e militari, gruppi e associazioni: una gran folla di persone attendeva con entusiasmo l’arrivo del Pastore che succedeva a Mons. Pietro Farina dopo 9 anni di presenza in Diocesi.
Partito da Frasso Telesino, dove la parrocchia di Santa Giuliana e l’amministrazione di Lino Massaro gli tributavano la giusta festa, Mons. Di Cerbo giunto sul ponte Margherita baciava la sua nuova terra. In piazza ad Alife, dal palco allestito, il saluto delle autorità civili e religiose, poi il corteo verso la Cattedrale. Qui l’ingresso tra gli applausi di una grande famiglia in festa, il saluto ai numerosi disabili, la messa con il passaggio ufficiale delle consegne: alla sede vescovile della diocesi di Alife-Caiazzo era giunto il nuovo Pastore.
Al termine della celebrazione, l’arrivo a Piedimonte Matese: a Porta Vallata il sindaco Vincenzo Cappello consegnava le chiavi della città al nuovo cittadino, poi un corteo per via Scorciarini Coppola fino in episcopio per un altro momento di festa con la locale comunità.

GUARDA LE FOTO DELLA GIORNATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

IL NUMERO SPECIALE DI CLARUS DEL MAGGIO 2010

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.