Home Curiosità Caiazzo / Ruviano / Alife. Dall’università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo fin...

Caiazzo / Ruviano / Alife. Dall’università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo fin da noi per assaggiare i migliori prodotti

1241
0

Giovani provenienti da Usa, Canada, Germania per imparare l’arte della semina, della trasformazione e della tradizione

La Redazione – Un gruppo di 15 studenti (compresa la tutor) iscritti al I anno di Scienze Gastronomiche con sede a Pollenzo (CN) ha fatto tappa nella nostra terra per una lezione di gastronomia davvero speciale.
la visita si è inserita in un tour che li ha visti alle prese con i sapori e le tradizioni culinarie della Campania, tant’è che non è mancato un giro in Irpinia e in Costiera.
A far da gancio sul territorio altocasertano per il gruppo di visitatori d’eccezione gli ormai noti Franco Pepe, maestro pizzaiolo internazionale e Vincenzo Coppola, agronomo e collaboratore del primo nello studio di pregiate farine: entrambi da qualche anno sono docenti a Pollenzo del master di Alto Apprendistato in Panettieri e Pizzaioli che la facoltà tiene annualmente con grande successo.
Gli studenti del corso – e la particolarità è che si tratta di giovani provenienti da Italia, Germania, Canada, Inghilterra e Stati Uniti –  sono venuti per comprendere tradizioni, sapori e tecniche, in particolare il recupero di antichi semi (grano Nostrum e pomodoro riccio) e il loro reimpiego in agricoltura secondo tecniche biodinamiche.
Sono stati accompagnati presso il Birrificio Karma ad Alife dove giovani imprenditori di Alvignano producono birra artigianale; hanno fatta tappa a Ruviano, nell’incantevole centro storica per una lezione all’aperto sull’olio con conseguente degustazione; in visita poi presso La Sbecciatrice con sede in Villa Santa Croce dove si producono e si trasformano ortaggi locali. Pranzo presso Le Campestre, nel borgo di Castel di Sasso per comprendere l’arte del Conciato Romano e in ultimo un laboratorio d’impasto presso Pepe in grani sotto la guida dello stesso Franco Pepe.
Da un’università all’altra, perchè questa volta l’Alto Casertano e le sue aziende si sono rivelate vera scuola di vita, di mestiere, di professione grazie alle naturali potenzialità che esso riserva e alle braccia che in essa lavorano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.