Home Scuola Piedimonte Matese. Il Liceo Galilei apre al gemellaggio con i liceali francesi

Piedimonte Matese. Il Liceo Galilei apre al gemellaggio con i liceali francesi

Stamattina il benvenuto agli studenti francesi, occasione di crescita e formazione per tutti gli studenti in ottica europea

2508
0

Il Liceo di Piedimonte Matese si apre all’Europa: in una cerimonia che si è svolta oggi al Galilei, sono stati accolti gli studenti francesi con cui i ragazzi dell’Istituto piedimontese inizieranno uno scambio culturale e formativo, all’insegna di un gemellaggio,  realizzato grazie al sostegno dei docenti di lingua e, in particolare, della professoressa Giovanna Giordano, referente dello scambio con la Normandia.

Dinanzi a un Auditorium colmo di ragazzi, appartenenti alle classi I, II, III, IV, V AL e II, III, IV BL e altri provenienti da diverse scuole di Piedimonte e dei comuni limitrofi e accompagnati dai loro insegnanti, i francesi hanno ricevuto una calorosa ospitalità, pregustando così un soggiorno interessante che durerà un’intera settimana fatta di momenti intensi, in cui potranno visitare diverse località campane.

Dopo i saluti della Dirigente scolastica, la prof.ssa Bernarda De Girolamo e della prof.ssa Giovanna Giordano, gli alunni del Galilei hanno illustrato ai colleghi d’Oltralpe i vari indirizzi in cui si articola il Liceo da loro frequentato, mettendo così in evidenza, rigorosamente in lingua francese, la ricchezza dell’offerta formativa che lo contraddistingue.

L’inizio del gemellaggio è stato suggellato da un clima di festa e di partecipazione, un buon auspicio per una settimana che sarà scandita da visite guidate in varie località campane: da Piedimonte Matese a Letino, da Caserta a Napoli.

Seduti in prima fila gli studenti francesi

Dopo il soggiorno dei francesi, che terminerà sabato prossimo, i ragazzi si rincontreranno quando gli alunni del Liceo matesino raggiungeranno la Normandia.
Con questa iniziativa l’Istituto guidato dalla prof.ssa De Girolamo è riuscita ad accorciare le distanze, sia territoriali che culturali, permettendo ai ragazzi che lo frequentano di avvicinarsi a stili di vita e cultura differenti e acquisire consapevolezza del fatto che la diversità serba in sé gli elementi del confronto e del dialogo.
Il Galilei continua, dunque, a concretizzare progetti che dimostrano la sua apertura non solo al diverso ma anche a tutto ciò che significa “innovazione”. In questa direzione, va ricordato il successo ottenuto al Business Game, attivato presso la Scuola di Ingegneria Industriale de L’Università Carlo Cattaneo di Castellanza (VA). Le squadre finaliste partiranno mercoledì, 15 marzo, alla volta della Lombardia, per disputare la gara finale prevista per giovedì, nella speranza di potersi distinguere ancora una volta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.