Home Scuola Liceo G. Galilei, si conclude brillantemente il soggiorno a Le Havre

Liceo G. Galilei, si conclude brillantemente il soggiorno a Le Havre

Si è conclusa con grande soddisfazione, da parte di studenti e insegnanti, la settimana di scambio culturale, durante la quale i ragazzi del Galilei hanno potuto conoscere da vicino la realtà di studio e di vita dei loro colleghi francesi del Liceo "Porte Océane"

2664
0

È stata una settimana piena di emozioni quella che ha visto gli studenti del Liceo “Galileo Galilei” di Piedimonte Matese soggiornare presso la città di Le Havre, in Normandia. Qui i ragazzi sono stati protagonisti di uno scambio culturale intenso con i colleghi del Liceo francese “Porte Océane”.
Ma il confronto non si è fermato qui: ai due Istituti si è aggiunta anche una delegazione di studenti tedeschi, tutti impegnati nella Settimana Europea, organizzata nella stessa Le Havre, presso il Dipartimento della Senna Marittima, sempre in Normandia.

Tutto ha avuto inizio lunedì 3 aprile, quando il gruppo di alunni del Galilei, indirizzo linguistico e scientifico, sono stati accolti in grande stile, a ritmo di macarons, crêpes e sketch tratti dalla Commedia dell’Arte Italiana, in presenza del Proviseur Adjoint di M.me Cheraga, e dei docenti francesi M.me Isabelle Fremont-Valognes, M.me Anne Legendre e M.me Catherine Gauthier. Gli studenti coinvolti in questo viaggio culturale sono: Elisabetta Capriati, Marika De Cristofaro, Alessia Del Genio, Filomena De Marco, Gilda De Marco, Manuel De Nisio, Salvatore De Robbio, Ersilia Di Baia, Irene Di Muccio, Giorgia Gaetano, Gaia Gambella, Federica Iovine, Elvira Lannicappelli, Francesca Merola, Marianna Santagata, accompagnati dalle docenti Maria Assunta Buonpane e Giovanna Giordano.

Comincia così l’avventura formativa, oltreché umana, che ha permesso ai ragazzi italiani di perlustrare aule, laboratori e gli spazi principali del Liceo francese, assistendo anche alle lezioni di Storia, Filosofia, Scienze, Matematica, Letteratura Francese.
La visita è proseguita alla volta di Le Havre, città riconosciuta dall’UNESCO “patrimonio mondiale dell’umanità”, la cui importanza va legata al suo porto, che, affacciando sul Canale della Manica, rappresenta un volano per il commercio tra il Nord Europa e il resto del mondo.

Il soggiorno in terra d’Oltralpe ha permesso ai ragazzi anche di conoscere da vicino le tipologie di pesci presenti nell’Oceano Atlantico e che sono allevate nel Laboratorio Marino di Aquacaux (aragoste, granchi, pesce rombo, cavallucci marini), studiandone la riproduzione. Salutati dal primo cittadino di Le Havre, Mr Édouard Philippe, presso la Casa comunale, progettata dall’arch. Auguste Perret: una struttura di 17 piani, gioiello dell’urbanistica e dell’architettura del Dopoguerra.

Gli studenti, sempre guidati dalle loro insegnanti, di cui la prof.ssa Buonpane è referente del Progetto di gemellaggio, hanno potuto anche ammirare il Cimitero e il Monumento alla Memoria Americano che sorge a Colleville-sur-Mer, su una scogliera sovrastante, Omaha Beach, laddove avvenne lo sbarco dell’8 giugno 1944. Commossi e stupiti gli studenti hanno visionato le spoglie dei soldati americani morti nella battaglia di Normandia.
Non poteva mancare una capatina al Porto di Le Havre, il primo della Francia per il traffico di container proveniente da tutto il mondo. I ragazzi si sono imbarcati, così da constatare di persona i vantaggi che la posizione del porto garantisce.
La settimana non poteva concludersi che con una grande festa di congedo, in cui la delegazione del Liceo, retto dalla prof. Bernarda De Girolamo, è stata salutata dagli amici francesi con calore e un pizzico di nostalgia per le favolose giornate condivise.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.