Home Scuola Alife. Festa del ringraziamento con dedica al preside Rolando Sansone

Alife. Festa del ringraziamento con dedica al preside Rolando Sansone

In occasione della Giornata del Ringraziamento che si celebra in tutta Italia, ad Alife si ricorda un uomo, che ha fatto di terra e studio le sue ragioni di vita e un bagaglio di valori

1342
0
CONDIVIDI

rolando sansoneIn tanti lo ricordano come il preside contadino.
Rolando Sansone, uomo di cultura e passione per la terra, uomo saggio e profondo, di forte senso pratico, austero nell’aspetto ma gentile e sereno nelle relazioni: il ritratto di un uomo, morto solo due anni fa, molto vicino alla comunità alifana e non solo, essendo stata la sua carriera di insegnane e dirigente divisa tra il paese natale e altri comuni del territorio matesino come Piedimonte Matese e Gioia Sannitica.
Una giornata in sua memoria è il tributo che gli rende l’Istituto comprensivo di Alife retto dalla dirigente Bernarda De Girolamo, su iniziativa della famiglia Sansone, con una serie di iniziative in cui protagonisti saranno gli alunni delle scuole elementari e medie.
E quale migliore occasione per ricordarlo se non la Giornata del Ringraziamento, alla sua 67ª edizione, che in Italia si celebra domenica 12 novembre.

Il primo appuntamento per la comunità alifana è fissato per venerdì 10 novembre alle 10.30 presso la palestra delle scuole medie. “Rolando Sansone, un preside contadino” è il tema che chiama a raccolta diversi relatori, ognuno per un ricordo particolare di questo uomo. Oltre alla dirigente De Girolamo, ci saranno i prof. Fernanda Frangipane, Giovanni Guadagno, Alfonsina Natale, Giovan Giuseppe Scappaticcio e don Salvatore Zappulo, amici e colleghi di Sansone.
Di lui si ricorderà l’impegno nel mondo della scuola, e la sua passione per la terra, non due strade diverse ma un percorso in parallelo che il professore Rolando ha percorso durante la sua lunga vita traendo dall’una e dell’altra ispirazione, formazione e insegnamento.
Dopo gli studi presso la Regia Scuola Agraria di Piedimonte Matese, Sansone conclude il suo ciclo scolastico ad Avellino, per laurearsi in Scienze Agrarie a Portici. Dal 1955 al 1960 insegna Chimica e Industria Agraria presso l’istituto Agrario di Piedimonte; dal 1960 al 1962 è nominato Ispettore agrario e membro della FAO.
Il ritorno alla sua terra d’origine lo vede nelle scuole del territorio come docente e poi come dirigente.

Il secondo appuntamento per i ragazzi di Alife è per sabato 18 novembre.
Agli alunni delle scuole cittadine è stato proposto un concorso, la I edizione del premio Rolando Sansone che in queste settimane li vede impegnati nella realizzazione di elaborati, scritti e grafici, sul tema della terra. I lavori dei ragazzi saranno oggetto del nuovo evento, sabato 18 in Piazza Vescovado. Qui, dopo la celebrazione della messa presieduta dal Vescovo Mons. Valentino Di Cerbo, alle 9.30, ci sarà l’inaugurazione della mostra didattica e l’esposizione di alcuni prodotti agricoli a cura di produttori locali.

Un momento che celebra non solo un uomo, ma la vocazione dell’intera comunità alifana, che in passato ha tratto dall’agricoltura vita e benessere. L’evento intorno alla figura del preside contadino, vuole essere solo il primo di una serie destinata a rendere giusta memoria di quest’uomo, e perchè no a riscoprire le radici profonde di un territorio che nel ritrovato impegno per la campagna di molti imprenditori locali, riscopre in sè stesso l’innata passione per la terra e la risposta generosa che essa offre.
A rendere questa memoria ancor più significativa il coinvolgimenti di numerose associazioni cittadine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

l'informativa sulla privacy


Place your text here