Home Territorio Alto Casertano / Matese. Lions Club “I Sanniti” e Corpo Italiano di...

Alto Casertano / Matese. Lions Club “I Sanniti” e Corpo Italiano di Soccorso “Alexis” premiati per la campagna anticovid

Il Consorzio Metano "Campania 25" ha conferito a Lions Club "I Sanniti" di Piedimonte Matese l'Ordine di Malta - Corpo Italiano di Soccorso gruppo Matese "Alexis" l'encomio solenne per la significativa opera di screening su dipendenti comunali e volontari di Protezione Civile dei centri del comprensorio consortile

874
0

Il Lions Club “I Sanniti” di Piedimonte Matese l’Ordine di Malta – Corpo Italiano di Soccorso gruppo Matese “Alexis” continuano a distinguere per il loro importante contributo nell’ambito della “lotta “al Covid. Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Metano “Campania 25” ha conferito a entrambi il riconoscimento ufficiale per la significativa opera di volontariato prestata in occasione della campagna di screening anti Covid19 su amministratori e dipendenti comunali e sui volontari dei Nuclei di Protezione Civile dei 25 centri che rientro nel comprensorio consortile.

Roccamonfina, Piedimonte Matese, San Potito Sannitico, Alife, Prata Sannita e Caianello sono state le tappe della campagna che ha visto all’opera i volontari in questi mesi, per dare sostanza all’iniziativa finanziata con l’acquisto di 1.000 test antigenici rapidi, così come deciso dai consiglieri di amministrazione Renato Ricca, Michele Santoro, Ermanno Masiello e Giovanni Leardi.

A consegnare l’encomio, presso la sede consortile, al presidente del Lions Club “I Sanniti”, Gennaro Caserta, accompagnata dalla vice Maria Gianfrancesco, e al capogruppo Matese “Alexis” del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, Giuseppe Sileo, presente insieme al medico Salvatore Bucci, sono stati il vice presidente Ricca ed il consigliere Santoro.

Impegno, entusiasmo e solidarietà sono i valori che hanno unito Lions Club e Cisom Matese in questa iniziativa pensata e realizzata per il benessere delle comunità locali, garantendo una sicurezza in più a coloro che sono maggiormente esposti al rischio del contagio in quanto svolgono un lavoro di contatto diretto con il pubblico e con la collettività che ogni giorno si adoperano a servire con competenza e dedizione.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.