Home Chiesa e Diocesi Diocesi di Alife-Caiazzo. Una Quaresima di “misericordia”, diffuso il programma

Diocesi di Alife-Caiazzo. Una Quaresima di “misericordia”, diffuso il programma

A partire dal 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri, il Vescovo Mons. Giacomo Cirulli guiderà l'itinerario spirituale meditando la "misericordia" nel Vangelo di Luca. "Stationes quaresimali" e "Lectio divina" nelle Diocesi di Alife-Caiazzo e Teano-Calvi

556
0

Le Diocesi di Alife-Caiazzo e di Teano-Calvi annunciano il programma della Quaresima: a partire dal 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri, fino alla vigilia della Settima Santa, il Vescovo Mons. Giacomo Cirulli in collaborazione con gli Uffici liturgici diocesani guiderà l’itinerario spirituale rivolto alle comunità sul tema “Misericordiosi come il Padre” con la meditazione della Sacra Scrittura e la preghiera.

 I contenuti
C’è un Vangelo che è narrazione ininterrotta dell’amore di Dio per l’umanità: dalla nascita di Gesù fino alla sua morte in croce, passando per episodi della vita o per le parabole da lui raccontate è un continuo “ti voglio bene” di Dio all’umanità, senza pretenderne la conversione, ma tendendo la mano all’aiuto e al perdono sempre. Siamo tra le pagine dell’evangelista Luca, autore eccezionale della misericordia del Padre ripetutamente e appassionatamente manifestata a tutti gli uomini: gli ultimi, i peccatori, le persone sole, quelle messe da parte dalla società.
Atti di ordinaria rivoluzione dedicati a chi neppure si aspetta di poter ricevere amore, rispetto e dignità; atti che scandalizzano coloro che non si aspettano un Dio particolarmente rivolto a coloro che sono lo “scarto”.
L’annuncio della nascita del Salvatore è infatti dato ai pastori, non ad altri.
L’annuncio del Paradiso ad un ladrone postogli accanto, sulla croce.

 Tutte le tappe della Quaresima “diocesana” 
Il programma delle due Diocesi (trasmesso in diretta Facebook) si apre il Mercoledì delle Ceneri (2 marzo), con la Messa alle 10.00 presso la Cappella dell’Ospedale “Ave Gratia Plena” di Piedimonte Matese; e la Messa alle 18.00 presso la Basilica paleocristiana di Santa Maria di Cubulteria ad Alvignano (unico evento non trasmesso sui social).
Celebrazioni che avverranno in luoghi-simbolo che ben sintetizzano l’intero itinerario: la misericordia di Dio, balsamo per ogni ferita del corpo e dell’animo; la misericordia di Dio annunciata e testimoniata fin dalle origini dai primi martiri/testimoni della fede.
In calendario (vedi locandina allegata), stationes quaresimali e lectio divina: nel primo caso, riprendendo l’antica pratica romana in cui i fedeli si radunavano in preghiera sulle tombe dei martiri (testimoni della fede), il nostro Vescovo, i sacerdoti, i fedeli pregheranno e celebreranno la Messa presso le tombe dei Santi Patroni (nell’ordine, a Teano dove si venera San Paride, a Caiazzo Santo Stefano Menicillo, a Calvi San Casto, ad Alife San Sisto), che hanno sperimentato la misericordia di Dio, amore viscerale, e ne sono stati testimoni e annunciatori tra la gente. La lectio divina (approfondimento di alcuni brani del Vangelo di Luca), preseduta dalla celebrazione eucaristica, si terrà nei Monasteri delle due Diocesi, lì dove le comunità monastiche vivono l’incessante dialogo con Dio attraverso la preghiera e la meditazione della Parola (a Piedimonte Matese, Pignataro Maggiore, Pietravairano, Teano).
Tra gli appuntamenti si colloca la Giornata pro Episcopo della Diocesi di Alife-Caiazzo: il 14 marzo, I anniversario dell’ingresso in Diocesi di Mons. Giacomo Cirulli, l’intera Chiesa diocesana si unirà in preghiera al suo Pastore pregando per la missione affidatagli dal Papa. Sacerdoti e fedeli si troveranno in Cattedrale ad Alife alle 19.00 per la celebrazione della Messa (nel rispetto delle norme anticontagio previste).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.