Home Chiesa e Diocesi Raviscanina. Don Gregorio Urrego è il nuovo parroco

Raviscanina. Don Gregorio Urrego è il nuovo parroco

La parrocchia di Santa Croce ieri sera ha accolto il nuovo pastore; accanto a don Gregorio i sacerdoti della Forania di Alife e i diaconi

713
0

Don Gregorio Urrego è il nuovo parroco di Santa Croce in Raviscanina: ieri sera, durante la Celebrazione eucaristica il vescovo Mons. Giacomo Cirulli lo ha presentato ufficialmente alla comunità e annunciato anche l’incarico che ricoprirà nella Diocesi di Alife-Caiazzo quale Direttore dell’Ufficio per la pastorale sociale e il lavoro. La Santa Messa è stata caratterizzata da alcuni riti previsti per la Presa di Possesso canonico che esprimono l’ufficialità della notizia ma anche del ruolo di un sacerdote quando è chiamato ad essere parroco; così è stato anche per don Gregorio chiamato per i prossimi nove anni a Raviscanina, dopo aver guidato la parrocchia di San Nicola di Bari in Pratella per diciotto anni.

La lettura della Nomina vescovile da parte del vicecancelliere Mons. Giovanni Fusco, la preghiera di benedizione del nuovo parroco e l’abbraccio tra lui e il Pastore hanno preceduto la liturgia della Parola; poi al Vescovo la riflessione scaturita dalla Sacra Scrittura: “vanità delle vanità… tutto è vanità, come recita il libro del Qoèlet. Siamo un soffio, tale è la nostra vita; ma siamo soffio di Dio. Alla caducità della vita materiale il Creatore risponde con la sua sapienza imprimendo la sua eternità in quel soffio di vita che ci rende unici e tale fa ciascun credente, come i fedeli che ti sono affidati in questa nuova caro don Gregorio”. Le parole del Pastore, un invito a non perdersi in affanno e parole, ma a considerare la vita di ciascuno un disegno Benedetto da Dio.

Prima dei riti di congedo don Gregorio ha preso posto alla sede, spazio da cui il celebrante di fatto esercita il suo ministero alla guida del popolo di Dio.
Poi la lettura del verbale dove si attesta l’avventura presa di possesso, firmata da testimoni (il sindaco Ermanno Masiello, Maria Grazia rappresentante del Consiglio pastorale parrocchiale; Lucia Pinelli rappresentante del Consiglio parrocchiale degli Affari economici). A seguire il benvenuto del sindaco Ermanno Masiello: gratitudine al Vescovo per aveer provveduto all’invio di un nuovo sacerdote; parole di affetto per l’ex parroco don Armando Visone presente alla Celebrazione; e la completa disponibilità a collaborare con il nuovo sacerdote don Gregorio. A lui è toccato l’ultimo atto di questa celebrazione: “Eccomi pronto Eccellenza a tener fede alla mia missione pastorale al servizio di questa Parrocchia”, un pensiero alla comunità di Pratella che lascia dopo lunghi anni e uno sguardo sul futuro rivolgendosi ai raviscaninesi: “Mi appresto a condividere con voi un tratto importante del mio cammino sacerdotale (…): sono pronto a seguire le vostre tradizioni ma guardando avanti”. Riconoscenza per quanti lo hanno accompagnato alla celebrazione di ieri: gli amici di Pratella, quelli di Piedimonte Matese il confratello Armando. “Affido a san Michele (patrono di Raviscanina, ndr) questo nuovo inizio; con l’aiuto materno della vergine Maria sono sicuro che guideranno i miei passi”.

Al termine la comunità di Santa Croce ha voluto esprimere affetto e un cordiale benvenuto al parroco con un momento conviviale nel piazzale adiacente la chiesa di Santa Croce.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.