Home Chiesa e Diocesi In preghiera con il beato Carlo Acutis. La proposta degli Scout di...

In preghiera con il beato Carlo Acutis. La proposta degli Scout di Piedimonte Matese

In attesa della memoria liturgica che ricorre il 12 ottobre, è possibile pregare la novena grazie al sussidio allegato all'articolo

696
0

Una novena al beato Carlo Acutis, un tempo di preghiera fino al 12 ottobre (data della sua morte) per pregare come lui ha pregato e cioè immaginando la propria vita continuamente “connessa” a Dio: è la proposta che viene dal Gruppo Scout Piedimonte Matese 1 ormai indissolubilmente legato al giovane beatificato ad Assisi il 10 ottobre 2020 dopo che Papa Francesco ne ha riconosciuto il miracolo e preso atto del processo e dei risvolti sulla sua causa di beatificazione.
Gli scout matesini infatti dopo aver intitolato il Clan a Carlo Acutis hanno scelto di approfondire la conoscenza di questo giovane e farne riferimento spirituale: ne hanno visitato la tomba ad Assisi e poi scelto di dedicargli un monumento nell’area adiacente il Santuario della Madonna della Grazia in Alife inaugurandolo lo scorso 11 settembre durante il novenario alla Vergine.

In attesa del 12 ottobre, giorno in cui la Chiesa Cattolica celebra la memoria liturgia del beato è possibile pregare ogni giorno con il sussidio allegato (clicca qui) e accompagnarsi con le parole che sono state la forza di Carlo in vita; è possibile farlo da casa, dal lavoro, e in qualunque momento della giornata, ma anche dal suggestivo luogo che conserva il suo monumento, presso il santuario mariano di Alife, lì dove ad ogni ora del giorno sostano spontaneamente fedeli perchè di passaggio o per la scelta di ritirarsi in un luogo silenzioso e raccolto dove tutto parla di fede, di storia e tradizione cristiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.