Home Scuola L’Europa si dà appuntamento ad Alvignano. Al via l’Erasmus Game On

L’Europa si dà appuntamento ad Alvignano. Al via l’Erasmus Game On

Sono cinque le nazionalità accolte nell'ambito del progetto Erasmus "Game On": una settimana per riflettere sul buon uso del cibo contro l'obesità adolescenziale

617
0
Nella sala consiliare di Alvignano tutti i protagonisti di questo Erasmus Game On

Ad Alvignano sventolano le bandiere di sei Nazioni europee; l’Istituto comprensivo guidato dalla Dirigente Aida Cortese ha aperto le porte ad alunni e docenti di Grecia, Finlandia, Macedonia, Lituania e Turchia (la sesta bandiera è il nostro Tricolore) giunti in Italia per un nuovo scambio culturale: siamo nell’ambito del programma Erasmus “Game On”, uno dei tanti che prevedono per le scuole europee di ogni grado mobilità scolastica con scambi tra alunni e docenti, sia a distanza che in trasferta, proprio come accade in questi giorni. Finalità di questo programma (l’Istituto di Alvignano non è nuovo a simili esperienze) è la lotta all’obesità tra gli adolescenti, uno dei maggiori campanelli d’allarme in questa fase della vita e in questo periodo storico post-pandemia; non poteva esserci che proposta migliore se non quella di raccontare nel Belpaese il valore della Dieta Mediterranea e dei cibi che la caratterizzano. Dunque il cibo al centro della riflessione dei ragazzi, il benessere psicofisico che scaturisce dall’attività sportiva, le caratteristiche di cibi e tradizioni culinarie territoriali sia italiane sia dei paesi che partecipano a questo Erasmus.

Il saluto del sindaco di Alvignano Angelo Di Costanzo

 L’accoglienza 
Domenica sera gli alunni delle 5 nazioni europee sono stati accolti presso famiglie di alunni di Alvignano, Dragoni, Baia e Latina che hanno offerto la loro disponibilità: un’ulteriore esperienza di scambio culturale che esula dal programma scolastico ma si caratterizza per la totale immersione degli ospiti nelle abitudini italiane. Lunedì mattina il sindaco di Alvignano Angelo Di Costanzo ha accolto tutti nella Sala Consiliare per un saluto di benvenuto esprimendo gratitudine e consenso per simile esperienza di condivisione e confronto. Agli amici giunti da oltre confine è stata offerta la colazione, ma anche lo stemma del Comune decorato su maiolica.
Poi il trasferimento presso l’edificio delle Scuole Medie: qui gli amici europei sono stati salutati dall’orchestra della Scuola che ha eseguito l’Inno nazionale e l’Inno europeo; poi performance di danza e ballo, anch’esso al ritmo di musica esclusivamente italiana. Successivamente sono le varie delegazioni hanno presentato in video le loro origini (tutto rigorosamente in lingua inglese) e le tradizioni alimentari.
Martedì mattina approfondimento tematico sulla dieta mediterranea a cura della biologoa nutrizionista Michelina Petrazzuoli; a seguire contatto diretto dei ragazzi Erasmus con le prelibatezze culinarie locali: la mozzarella del Caseificio Ponticorvo (di Antonino Ponticorvo) e la pizza della Pizzeria Elite. Agli studenti sono state mostrate le fasi di lavorazione dei prodotti descrivendone proprietà e qualità prima di ancora di concedere un prelibato assaggio di tutto. Il rientro a scuola li ha visti nuovamente alle prese con lo studio dei cibi con la realizzazione di una piramide alimentare.
Seguiranno le visite agli scavi archeologici di Pompei e alla Reggia di Caserta; e un momento conclusivo di festa.

I valori Giorni diversi per l’Istituto comprensivo, vivacizzati da ritmi di studio fuori dai consueti orari, ma ugualmente occasione di crescita e conoscenza: il merito va agli studenti, disponibili ed entusiasti di questa esperienza, alle loro famiglie, ma in particolare ai docenti dell’IC coinvolti nella lunga fase preparatoria di questo evento e per aver realizzato già in queste primi giorni di Erasmus un’esperienza che segna la vita della scuola locale. Si impara, da tutto questo, che l’Europa è davvero ‘famiglia’; che l’ospitalità è un segno di gran rispetto; che le diversità arricchiscono il bagaglio umano di ciascuno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.