Home Chiesa e Diocesi A Piedimonte Matese la festa di San Francesco di Sales. Questa sera...

A Piedimonte Matese la festa di San Francesco di Sales. Questa sera nella chiesa di San Tommaso d’Aquino

Alle 17.30, nella parrocchia Santa Maria Maggiore, la Celebrazione eucaristica con la partecipazione delle Suore Salesie, dei giornalisti e degli operatori della comunicazione

308
0

Giovanna Corsale – La Chiesa Cattolica dedica il 24 gennaio alla memoria liturgica di San Francesco di Sales, dottore della Chiesa nato nel 1567, distintosi per aver inventato una nuova modalità di trasmissione della fede, una “tecnica” per far sì che il suo messaggio potesse arrivare a tutti, ossia scrivere brevi articoli, che poneva in luoghi strategici o addirittura consegnava porta a porta, come fossero volantini; per questo, oggi San Francesco di Sales è venerato come patrono dei giornalisti, degli autori, degli scrittori e dei sordomuti.

In diverse comunità della diocesi di Alife-Caiazzo il legame con il Santo è sentito in maniera particolare, grazie alla presenza ad Alvignano delle Suore Salesie, le quali sono testimonianza attiva dal 1989 sia nel servizio pastorale, sia nella gestione della Scuola paritaria, dove svolgono una preziosa opera pedagogica accompagnando nella crescita, umana e scolastica, i bambini dell’Infanzia e della Primaria, per i quali il 24 gennaio rappresenta un giorno di festa.

La “missione” ispirata a un messaggio fondato su un dialogo coraggioso, ma mite e sulla disponibilità all’ascolto dell’altro, di cui sono testimoni le Suore Salesie, ha prodotto i suoi frutti anche a Piedimonte Matese dal 2017, quando tre suore furono accolte in città diventando parte integrante della vita pastorale comunitaria. Questa sera il culto in onore del Santo, il quale amava scrivere, si rinnoverà presso la chiesa di San Tommaso d’Aquino, dove alle 17.00 si terrà la recita del Rosario, a cui seguirà la Celebrazione eucaristica officiata dal parroco don Massimiliano Giannico.

Le Suore Salesie saranno presenti alla funzione di questa sera, alla quale sono invitati a partecipare i colleghi giornalisti e tutti coloro che con la parola hanno l’onore e l’onere di usare le parole, per lavoro o per passione, in ogni caso la scrittura esprime il bisogno di manifestare ciò che si pensa o si è e di comprendere gli altri. Delicato il compito ogni giorno svolto dagli operatori della comunicazione, che richiede conoscenza, ma soprattutto senso di responsabilità e rispetto nei confronti di chi legge e della verità.

Per approfondire su San Francesco di Sales clicca qui

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.