Home Scuola L’Istituto Ventriglia di Piedimonte vince il “Concorso di idee” dedicato a Luigi...

L’Istituto Ventriglia di Piedimonte vince il “Concorso di idee” dedicato a Luigi Vanvitelli

Giovedì 8 giugno presso il Real Belvedere di San Leucio gli alunni della Scuola Media sono stati premiati alla presenza del Soprintendente Archeologia belle arti e paesaggio, Gennaro Leva

1563
0

Si è svolta giovedì 8 giugno la manifestazione finale del progetto “Concorso di idee” in occasione dei 250 anni dalla morte dell’architetto Luigi Vanvitelli. Le classi prime e seconde della scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo Ventriglia hanno partecipato al Concorso realizzando un plastico green, con materiale riciclato, della Reggia di Caserta, la più grande opera dell’architetto Vanvitelli in Terra di Lavoro. La Reggia, nella sua struttura principale e nei settecenteschi giardini, ricorda la forma di un violino e il plastico realizzato dai ragazzi con il supporto della docente Pisaturo, riproduce fedelmente tale forma. Inoltre i ragazzi, guidati dal docente Verrillo e con il supporto storico della collega Di Rienzo hanno realizzato un video con grazie alla strumentazione digitale in dotazione alla scuola. Nel video la parte storica riguardante la struttura della Reggia si sposa armonicamente alla parte musicale dove la scelta è ricaduta su brani realmente eseguiti in passato nel Teatro di Corte della Reggia di Caserta: l’Inno del Regno delle Due Sicilie di Paisiello, brano che accompagnava le cerimonie Reali, il brano eseguito dagli alunni “Non più andrai farfallone amoroso”  tratto dalle Nozze di Figaro di Mozart.
Accompagnati dai loro professori e dalla Dirigente Maddalena Di Cerbo si sono ritrovati nei suggestivi ambienti reali di San Leuci con colleghi più adulti, onorando perfettamente la manifestazione. Una bella vetrina per l’Istituto matesino del quartiere Vallata dove l’educazione musicale è non più una sperimentazione ma una delle priorità e qualità proposte ai ragazzi e alle famiglie; un bel riconoscimento per gli impegni di alunni e insegnanti.
La novità che ha particolarmente colpito la giuria è stato l’utilizzo della tecnica “Green Screen” che ha consentito agli alunni di suonare (virtualmente) sul palco del Teatro di Corte, ricreato al computer con degli appositi software. Complimenti vivissimi sono arrivati dal Sovrintendente Gennaro Leva e dagli organizzatori dell”evento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.