Home Territorio Quando una donna si “impegna” non è mai per se stessa. Bilancio...

Quando una donna si “impegna” non è mai per se stessa. Bilancio di un anno per l’associazione “La Vita è donna”

Due "Camminate in Rosa" per destinare fondi all'Istituto Europeo Oncologico di Milano, campagne di prevenzione e preso il Pranzo solidale aderendo all'iniziativa di un'altra associazione alifana "Alife-Vive"

499
0
Castello del Matese. Camminata in Rosa, 29 ottobre 2023 (foto Mario Merola)

La Camminata in Rosa non si ferma più! Non conosce soste né pause l’impegno per le donne e per il territorio di cui si fa promotrice l’associazione “La vita è donna” con l’impegno particolare della prevenzione e della salute, delle donne appunto, a partire dalle patologie oncologiche più attenzionate come il tumore mammario. Siamo ai bilanci di un 2023 che ha visto il susseguirsi di iniziative e progetti ma soprattutto di proficue collaborazioni, prime fra tutte quella con l’altra associazione alifana “Alife-Vive” di impegno sociale per il territorio e le categorie più fragili.

Diverse campagne di screening gratuite con precedenza alle persone con maggiori difficoltà economiche avvalendosi del supporto di medici specializzati che a titolo gratuito hanno prestato la loro professionalità e della Farmacia Simonelli per la disponibilità degli ambienti, fino ad arrivare al grande evento, quest’anno raddoppiato, della Camminata in Rosa, la lunga passeggiata ad Alife dell’8 ottobre che ha visto la partecipazione di 700 iscritti e quella successiva del 29 a Castello del Matese con ben 300 presenze. A sostegno degli organizzatori il patrocinio morale del Comune di Alife, il supporto economico del Comune di Castello e della Comunità Montana del Matese; ma anche il sostegno del CISOM per il servizio di primo soccorso e ambulanza. L’iniziativa ha permesso di confermare l’impegno a supporto della ricerca scientifica, infatti con entrambe le camminate è stata cumulata una somma tale da poter destinare ben 5mila euro all’Istituto Europeo Oncologico-Reparto di genetica oncologica con cui “La vita è donna” ha assunto un concreto impegno, e un piccolo budget per coprire le prossime campagne di prevenzione. A novembre è stata già organizzata una nuova giornata dedicata al benessere femminile con la presenza dell’osteopata Dr. Ferdinando De Luca, sempre in collaborazione con la farmacia Simonelli, a cui seguirà in dicembre un nuovo appuntamento.

La solidarietà a 360 gradi si apre ad eventi come la Giornata contro la Violenza sulle donne celebrata lo scorso 26 novembre in collaborazione con “Alife-Vive” e il Pranzo Solidale del 26 dicembre, sempre dal connubio di queste due realtà, dedicato alle persone meno abbienti di Alife.

Il bilancio guarda oltre i numeri, le cifre e gli appuntamenti perché l’associazione “La Vita è donna”, grazie alle due Camminate ha portato nei centri storici di Alife e Castello centinaia di persone anche con l’intento di visitare i luoghi: è il caso della prima passeggiata dentro e fuori la cinta muraria romana di Alife e della seconda che ha attraversato il Sentiero di Dante a ridosso del Matese. I fattori convivialità e condivisione si sommano a tutto questo: è cresciuto infatti il numero delle donne che si avvicinano all’Associazione per i controlli della propria salute, ma anche per essere supportate nel lungo e difficile cammino della malattia, o anche soltanto per conoscere…

Ciò che è rosa in questa esperienza non vive senza quel “noi” che è il fondamento di ogni vero cammino: i tanti uomini, e sono mariti, padri, fratelli che scelgono di sostenere le loro donne tanto nell’organizzazione degli eventi quanto nel complesso percorso della malattia il cui unico obiettivo è riprendersi la vita e amarla insieme.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.