Home Territorio Piedimonte Matese. Per una nuova Associazione di Storia Locale

Piedimonte Matese. Per una nuova Associazione di Storia Locale

L'iniziativa parte da Armando Pepe, docente di materie letterarie e storico residente nella città matesina, autore di ricerche inedite e pubblicazioni; tra qualche giorno concluderà un nuovo percorso di studi conseguendo il titolo di Ph. D. in Storia Moderna, discutendo la tesi "Conflitto civile nel Mezzogiorno d’Italia agli albori del Risorgimento: il caso della Terra di Lavoro (1806-1825) "

563
0

Armando Pepe – A Piedimonte Matese sta per nascere una nuova Associazione per lo studio della storia locale, aperta alle tante intelligenze che ci sono sul territorio e che non sia chiusa e monotematica. Gli studi piedimontesi purtroppo giacciono asfittici, senza sostanza, senza quella vigoria che dovrebbe innervarli. Bisogna avere una visione a tutto campo, che sappia intrecciare pregresse sapienze con nuove e specifiche competenze. Occorrono energie nuove, gramscianamente parlando.
Nell’epoca del digitale andrebbero spinte avanti le nuove tecnologie, nonché incrementato l’uso dell’intelligenza artificiale e soprattutto il saper fare siti web. Promuovere la trasversalità dei saperi, studiare molto prima di scrivere un articolo. La nuova Associazione, per ora informale, si interesserà sia degli studi inerenti non solo al Matese ma all’intero territorio di Terra di Lavoro, sotto un profilo prevalentemente storico, storiografico, ma sarà aperta anche all’apprendimento delle discipline letterarie, filologiche, filosofiche, geografiche, sociologiche e antropologiche, con le quali, da tempo, la storia dialoga. Prende ispirazione dalla scuola genovese creata da Edoardo Grendi, il quale sapeva coniugare il particolare con il generale, poiché ogni storia è storia locale.

Chi vuole aderire scriva a pepearman@gmail.com o mi mandi un messaggio whatsapp al numero 392 9270461.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.