Home Attualità Anche Cassino sconvolta dalla morte dei due carabinieri

Anche Cassino sconvolta dalla morte dei due carabinieri

554
0

La citta’ di Cassino e’ rimasta scioccata dalla tragedia che si e’ verificata nella caserma di Mignano Montelungo, in provincia di Caserta e dove prestava servizio il vice comandante Tommaso Mella, che nella citta’ viveva insieme alla moglie e alla figlia Aurora.
Il maresciallo, che a marzo aveva compiuto 42 anni, era residente nel quartiere San Bartolomeo. Il fratello, maggiore, invece, era in servizio nella piccola stazione di Cervaro, sempre nel cassinate. Una famiglia di carabinieri, con un alto senso di giustizia. Tommaso Mella, viene ricordato in citta’ come un giovane solare e di gran cuore, un vero militare. La tragedia è accaduta nel giorno della manifestazione per la salvaguardia del Tribunale di Cassino.
Ieri pomeriggio, davanti al palazzo di giustizia di Piazza Labriola, sono arrivati infatti il presidente del Senato Schifani, Antonio Di Pietro e Nichi Vendola per manifestare contro la paventata soppressione del tribunale.
Il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone in merito alla tragedia di Mignano ha cosi’ dichiarato: “E’ morto un carabiniere ligio al dovere, un figlio di questa citta’. Anche questo tragico episodio deve essere un segnale perche’ il territorio di Mignano Montelungo rientra nella giurisdizione del tribunale di Cassino. Non possiamo consentire che simili episodi accadono ancora”. (AGI)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.