Home Territorio Alife. Boom di presenze per il #NoBiogasDay, in bici oltre 300 partecipanti

Alife. Boom di presenze per il #NoBiogasDay, in bici oltre 300 partecipanti

660
0

Straordinaria riuscita per l’evento promosso dal Comitato Cittadino per la Tutela della Salute e dell’Ambiente per rivendicare il diritto a una terra sana e senza rischi

Un fiume di bici e di entusiasmo. Pro Loco Alife, ACR Alife, Forum dei giovani di Alife, Alife Moving, Slow Food Matese, CSI San Michele, Associazione Genitori Giuseppina Morelli, Club Napoli Alife “G. Bruscolotti”, Club Juve “Cesarino”, Love Matese. E poi i cittadini alifani. Questi tutti coloro che hanno reso possibile la straordinaria riuscita del #NOBIOGASALIFEDAY organizzato dal Comitato Cittadino per la Tutela della Salute e dell’Ambiente con il patrocinio del Comune di Alife. Comitato che oggi si sente ancora più motivato a continuarla fino in fondo questa battaglia perché felice di avere i numeri giusti per affrontarla e vincerla.
Evento movimentato sin dal mattino, visto che ancor prima dell’orario stabilito sono cominciati ad arrivare i cittadini ad iscriversi alla cicloturistica di 15 chilometri “Io pedalo bio” in programma per il pomeriggio. Suggestivo lo scenario che ha visto tanti bambini in maglietta bianca giocare con gli straordinari ragazzi dell’ ACR di Alife.
Tutti in sella alla bici nel tardo pomeriggio, con tantissimi partecipanti (formalmente iscritti hanno superato i 300). Una lunga fila di biciclette e di ciclisti in maglietta bianca con tanto di slogan “Giù le mani dalla nostra terra” e tanto di palloncino verde hanno fatto tappa sui terreni del contendere, simbolicamente contrassegnati da alcuni cartelloni che ben lasciano intendere il disappunto per la costruzione di un impianto così enormemente impattante per una zona “Asi” di fatto sprovvista di infrastrutture. Tutti hanno potuto ammirare la vastità dell’area in questione, oggi meravigliosamente coltivata, e tutti hanno potuto respirare l’odore di fieno nell’aria. Poi si è ritornati in piazza ma prima una piacevole sosta presso Porta Roma dove sono stati offerti i dolci preparati dalle mamme dell’Associazione Giuseppina Morelli.
Un no-stop fino a notte fonda visto che la festa è continuata nella piazza del Municipio dove i ragazzi del Comitato, grazie a pasta carne e pane offerti dalle attività commerciali di Alife, hanno cucinato per i loro concittadini. Prodotto principe della serata il fagiolo, tipicità locale di tutto rispetto. E poi, non senza un buon vino ad accompagnare i pasti, si è potuto godersi l’esibizione di musicisti alifani che a titolo gratuito hanno suonato per e con la loro terra. Così, mentre dal fronte pro biodigestore mandano a dire che bene sarebbe se gli alifani si estinguessero, gli alifani si sono uniti per lanciare un grido unanime di dissenso con un giorno di festa. Perché quando le forze si uniscono si può andare lontani, dritti all’obiettivo: dritti al NO.

(comunicato stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.