Home Chiesa e Diocesi Alife. Verso la festa di San Sisto, patrono della città e della...

Alife. Verso la festa di San Sisto, patrono della città e della Diocesi di Alife-Caiazzo

1506
0

Durante il novenario la riflessione sulla misericordia di Dio. Un cammino verso il Giubileo straordinario

La Redazione – Il 1 agosto ha avuto inizio il novenario in onore di San Sisto, patrono di Alife e della Diocesi di Alife-Caiazzo, con la consueta messa celebrata al mattino da Mons. Valentino Di Cerbo e la solenne intronizzazione del busto del Santo.
Numerosi i fedeli presenti in Cattedrale per la celebrazione eucaristico; molti di più sono accorsi dopo la messa per assistere al momento più popolare, quello legato all’antica tradizione che vede ergere la statua del Patrono in corrispondenza dell’altare maggiore, dove rimarrà fino al termine dei festeggiamenti.
“Essere linfa nella Chiesa, essere l’anima che scalda la vita delle parrocchie, essere il midollo della comunità”, così ha chiesto il Vescovo Valentino agli alifani durante l’omelia: essere non marginali alla vita della parrocchia ma parteciparla con entusiasmo, con passione, con lo stile del cristiano che sa essere come San Sisto, testimone credibile del Vangelo, innamorato delle parole di Gesù Cristo che per lui si spende e per lui disperde amore, carità, legalità, onestà.
Il programma del novenario, in corso durante queste sere è San Sisto pastore sensibile alla liturgia, forte richiamo alla misericordia e al perdono di Dio. Il parroco, don Domenico La Cerra, ha individuato in questo tempo di “popolo” il momento opportuno per preparare la comunità parrocchiale al giubileo della misericordia indetto da Papa Francesco, e che avrà inizio a dicembre. In Cattedrale durante queste sere (alle 19.00 è prevista la messa e a seguire la novena) Si alterneranno sacerdoti per proporre la riflessione sulle parole di Papa Francesco tratte dalla bolla di indizione dell’Anno santo Misericordiae Vultus.
Programmi religioso e civile si completeranno a vicenda, festa e preghiera saranno l’occasione per gli alifani e i numerosi che giungono dai centri limitrofi per rivivere l’esperienza di festa, per riassaporare lo stile della tradizione che unisce e fa sentire tutti vicini.
Programma:
10 agosto
Tradizionale fiera di San Lorenzo; matinée musicale in Piazza Vescovado a cura del Gran Concerto bandistico Città di Ailano.
Ore 19.30, in Cattedrale – Solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Valentino Di Cerbo con la partecipazione del clero diocesano.
Ore 20.00 –  Accensione delle artistiche luminarie della ditta Criscuolo di Parete
A seguire, tradizionale processione dell’immagine del Santo Patrono dalla Cattedrale alla Cappella di San Sisto fuori le mura.
Fuochi pirotecnici delle ditte Italpirotecnica e Pirostar.
Ore 22.00 (circa), in piazza Vescovado – Concerto di musica lirico-sinfonica eseguita dal Gran Concerto bandistico Città di Ailano diretta dal maestro Nicola Hansalik Samale.
Ore 23.30 – Veglia di preghiera presso la Cappella di San Sisto fuori le mura.
11 agosto, festa di San Sisto
Ogni ora (a partire dalle 6.30) –
Ore 10.00 – Processione di ritorno dell’immagine del Santo in Cattedrale.
Ore 10.30, in Cattedrale – Solenne pontificale presieduto dal Vescovo con la partecipazione del clero diocesano.
Seguirà il matinée musicale nella villa comunale a cura del Grande Concerto bandistico Città di Noicattaro.
Ore 19.00 – Processione per le vie cittadine.
12 agosto
Serata musicale con l’orchestra “Follie Mediterranee”.
Ore 24.00 – Spettacolo di fuochi pirotecnici a cura della detta Vincenzo Senatore di Cava dei Tirreni.
13 agosto
Zero Assoluto in concerto

Leggi anche il nostro editoriale sulle feste patronali

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.