Home Attualità Covid / Campania. Didattica in presenza solo per bambini disabili, limiti alla...

Covid / Campania. Didattica in presenza solo per bambini disabili, limiti alla mobilità, coprifuoco dalle 23. L’Ordinanza di De Luca

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, firma l'Ordinanza n. 82 del 20 ottobre 2020, con la quale stabilisce misure sulla didattica, sulla mobilità all'interno del territorio regionale e nel comune di Arzano e lo stop alle attività e alla movida a partire dalle 23.00

1597
0

Continua a rimanere alta l’attenzione in Italia di fronte all’avanzata del Covid. Nella giornata di ieri, 20 ottobre, sono stati registrati 10.874 nuovi casi di positività al Virus, ma bisogna sottolineare che a livello nazionale “si intravede un piccolo segnale in controtendenza: cala il rapporto tra nuovi positivi e tamponi eseguiti, che si attesta al 7,5% contro il 9,4% di lunedì”. (Fonte ansa.it).

La preoccupazione dovuta all’impennata dei contagi ha spinto alcune Regioni a prendere provvedimenti ancora più severi, per evitare che la situazione diventi ingestibile. È questo il caso della Campania, il cui governatore, Vincenzo De Luca, ha firmato una nuova Ordinanza, nella quale prende posizione soprattutto in merito alle attività didattiche, limiti agli spostamenti sul territorio regionale, ulteriori freni alla movida e disposizioni circa il transito nel comune di Arzano, in provincia di Napoli.

Scarica il testo dell’Ordinanza n. 82 del 20-10-2020

Di seguito una sintesi dell’Ordinanza regionale
Acquisiti i dati epidemiologici sulla scuola, che attestano un continuo aumento dei casi accertati che in alcuni territori sono raddoppiati, nonché i dati relativi all’intero contesto regionale, rimangono ferme le disposizioni delle precedenti Ordinanze sulla scuola, con due nuove decisioni:

1) Avvio immediato di progetti finalizzati alla didattica in presenza per i bambini autistici e/o con disabilità;
2) Orientamento alla riapertura delle attività in presenza delle scuole elementari da lunedì 26 ottobre, subordinata a un’ulteriore verifica che sarà svolta nei prossimi giorni sull’andamento dei contagi registrato nel personale scolastico e negli alunni.

Per quanto riguarda le altre decisioni relative alla prevenzione e al contrasto dell’epidemia, la Regione ha chiesto al Ministro della Salute di condividere e disporre la sospensione di ogni attività dalle 23 alle 5 del mattino e degli spostamenti dalle 24, a partire dal prossimo fine settimana, sull’intero territorio regionale.
Per i dati epidemiologici provenienti dall’area metropolitana di Napoli e in relazione al Comune di Arzano, sarà disposta l’istituzione della zona rossa nello stesso Comune di Arzano.
Infine, per contrastare assembramenti e ridurre comunque la mobilità, l’Ordinanza prevederà la limitazione degli spostamenti interprovinciali, se non giustificatiprevia autocertificazione – da motivi di lavoro, sanitari, scolastici, socio-assistenziali, approvvigionamento di beni essenziali.

Leggi l’Ordinanza 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.