Home Territorio “Una Cascina per la vita” incontra territorio. Il progetto per ragazzi autistici...

“Una Cascina per la vita” incontra territorio. Il progetto per ragazzi autistici in Alto Casertano

A Baia e Latina, dove la fondazione Giovanni Campaniello Onlus ha ristrutturato un antico casale destinato in futuro all'accoglienza residenziale per ragazzi autistici e ad attività commerciali che garantiscano la loro indipendenza economica: così si rende concreto il progetto "Dopo di noi"

1028
0

Una Cascina per la vita spalanca le porte al territorio: la struttura voluta e finanziata dalla Fondazione Giovanni Campaniello Onlus, sorta a Baia e Latina per l’accoglienza di ragazzi autistici ha presentato il suo progetto ai rappresentanti delle Istituzioni del territorio. La finalità dell’incontro: suscitare sensibilità, stabilire contatti e collaborazioni perché la Cascina e i suoi abitanti siano parte integrante del contesto territoriale, perché questo luogo sia riferimento per più famiglie condizionate dalla disabilità di un figlio autistico ed occasione per maturare maggiore sensibilità e diverso approccio a questa problematica.

“Una società migliore è quella che non esclude il diverso, ma se ne fa carico, lo accoglie, ne ha cura oggi e per il futuro” si è detto lo scorso 20 novembre quando i fondatori del progetto e delle attività integrate in esse, i genitori dell’Associazione Agan (da cui è nata la maggiore esigenza di una simile esperienza), hanno mostrato un modello unico in Campania di esperienza residenziale per ragazzi con disturbo dello spettro autustico, risposta concreta all’ormai noto (ma poco concreto) “Dopo di noi”. Parliamo della riflessione di carattere politico-sociale che punta a garantire assistenza e indipendenza ai disabili destinati in un futuro, presto o tardi, a rimanere senza l’assistenza dei genitori.

♦ Come nasce una Cascina per la vita. Clicca qui.

Una Cascina per la vita vuole essere questo: occasione di lavoro e di indipendenza per ragazzi autistici e motivo di serenità per i loro familiari, possibilità per il territorio di crescere con la responsabilità di persone fragili da integrare e amare; sollecitazione per le istituzioni locali – civili e religiose – a sostenere un progetto che è per la dignità umana.

Ad oggi si muovono i primi passi grazie alle attività dell’Impresa Agricola Sociale “I nostri mondi” nata dalla Fondazione e che si occupa di realizzare presso la Cascina attività agricole e di trasformazione dei prodotti per garantire sussistenza e futuro al progetto e porre le prime basi per quel sistema economico che il “Dopo di noi” richiede per l’indipendenza e la serenità dei giovani disabili senza più genitori. Cipolle, verdure, conserve, biscotti sono solo alcuni dei beni che è possibile reperire in loco per garantirsi qualità del cibo a “chilometro zero” e garantire fiducia al progetto. Il 12 dicembre la Fondazione sarà presente a Piedimonte Matese in occasione del Mercatino di Natale a cura dell’Associazione Byblos nel centro storico cittadino dove sarà possibile conoscere i prodotti dell’Impresa Agricola sociale.

I primi passi più importanti passi nella logica della integrazione e valorizzazione delle esperienze sociali nel territorio matesino la Fondazione Campaniello li sta compiendo con il Centro Studi Europa 2000, ente di formazione professionale dando attuazione ad un percorso di alternanza Scuola-Lavoro riservato ai ragazzi di questo Istituto che stanno conseguendo la qualifica triennale di “operatore della trasformazione agroalimentare”.
A partire da oggi (1 dicembre) un gruppo di studenti farà esperienza presso la Cascina integrandosi alle attività dell’Azienda sociale agricola e interagendo con gli ospiti della struttura.

La Cascina merita futuro, merita credibilità e accoglienza; è l’intero progetto che merita divulgazione perché tante altre famiglie dell’Alto Casertano siano beneficiate da questa speranza per il futuro di figli fragili….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.