Home Chiesa e Diocesi A Mondragone è festa di popolo: L’Incaldana attraversa la città e la...

A Mondragone è festa di popolo: L’Incaldana attraversa la città e la benedice come 400 anni fa

Dopo la benedizione di Papa Francesco all'icona mariana lo scorso 24 aprile, ieri la città ha festeggiato la patrona e con il Vescovo Cirulli accolto il cardinale Emil Paul Tscherring, già Nunzio apostolico in Italia e nella Repubblica di San Marino

1167
0
Foto Franco Anfora

Festa di popolo a Mondragone per il passaggio della Madonna Incaldana. Domenica, come 400 anni fa, l’icona della Vergine che allatta il Figlio e lo mostra all’umanità, ha camminato dal santuarietto del Belvedere al centro cittadino a bordo della “straglia” il carro agricolo trainato da buoi come ricorda l’antica tradizione che ricorda il primo passaggio della Vergine tra le strade del luogo.

Dopo la benedizione dell’icona da parte di Papa Francesco lo scorso 24 aprile in Piazza San Pietro, la comunità mondragonese si è predisposta agli attesi festeggiamenti: arrivando da Roma, il quadro ha sostato a Baia Domitia presso la parrocchia dei francescani conventuali; poi sabato 27 aprile, viaggiando sulla Domiziana, ha raggiunto il piazzale della Chiesa di San Giustino martire in località Levagnole dove è stata accolta dal vescovo mons. Giacomo Cirulli; dopo la preghiera il corteo dei fedeli guidato dal Pastore e dai sacerdoti si è diretto al Belvedere sulla via Appia Antica. Sul luogo si è tenuta una Veglia e la celebrazione delle fino alla discesa dell’Icona con i buoi nella giornata di ieri Passando per le località “Cava di pietra”, Croce di Monte e il Quartiere Sant’Angelo. Il percorso ha visto il corteo arrivare alla Basilica dell’Incaldana costeggiando il Palazzo Ducale e attraversando Corso Umberto. In Piazza Umberto I il momento della solenne celebrazione presieduta dal Cardinale S.Em.za Emil Paul Tscherrig, già Nunzio apostolico in Italia e nella Repubblica di San Marino, concelebrata dal vescovo S.E. Mons. Giacomo Cirulli. Presenti diaconi, seminaristi, i sacerdoti della Città e della Forania di Mondragone; autorità militari e civili, tra cui il primo cittadino Francesco Lavanga e il consigliere comunale di Assisi Giuseppe Cardinali con il Comitato della Festa degli Angeli per il gemellaggio tra la Basilica dell’Incaldana e quella di Santa Maria degli Angeli nella città di San Francesco.

Nella domenica della vite e i tralci l’immagine offerta dal Cardinale alla folla dei fedeli è stata quella dell’intima unione tra Dio Padre, il vignaiolo; Cristo, la vera vite e l’umanità chiamata a cui il Padre si interessa attraverso suo Figlio: “Dio per tanto non è l’essere supremo e lontano ma il padre della grande famiglia umana ed egli si interessa di ciascuno di noi provvedendo ai nostri bisogni”. Questo scambio, questo legame fra i tralci e la vera vite fa dire oggi alla Chiesa che “senza Gesù Cristo, non possiamo fare nulla; senza di lui siamo tutti tralci senza vita e senza futuro” Il Cardinale Tscherring ha poi sottolineato come l’esperienza della vigna sia azione creatrice continua a cui l’uomo partecipa in relazione con il creato e tutti gli essere viventi; in questa empatia il credente è chiamato all’esercizio della carità, nella preghiera e nelle azioni. Poi l’invito ad affidare il percorso di vita alla Vergine Maria, fiduciosi. Nella celebrazione parole di gratitudine e riconoscenza da parte del vescovo Cirulli al Cardinale al quale ha voluto far dono di una preziosa memoria che custodisce la città di Mondragone: la trilogia di poesie, nonché liriche spirituali, a firma del compianto don Franco Alfieri, sacerdote che per la città è stato compagno di viaggio fino al suo decesso a causa del Covid.

I festeggiamenti sono proseguiti fino a tarda serata. Il Giubileo dell’Incaldana (scarica la locandina) nei prossimi giorni coinvolgerà le parrocchie della Forania di Mondragone che riceveranno la visita della Vergine così come avviene ogni 25 anni.

Foto Franco Anfora

Mondragone, 400 anni con la Madonna Incaldana. Al via il Giubileo patronale con la benedizione di Papa Francesco

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.