Home Dalla Campania Si avvicina il “Capua Luogo della Lingua festival”

Si avvicina il “Capua Luogo della Lingua festival”

A partire dal 29 maggio al 2 giugno, nel capoluogo tifatino si avvicenderanno nomi di grido: tra essi il regista Saverio Costanzo, Daria Bignardi e Domenico De Masi

550
0

capua porta napoli_clarusGiunge alla XIV edizione la manifestazione Capua il Luogo della Lingua Festival.

L’evento, che è in programma dal 29 maggio al 2 giugno 2019, promette di portare, nel capoluogo tifatino oltre 50 nomi del mondo della letteratura, della cultura e dello spettacolo, del cinema e del teatro, in un ricchissimo cartellone di iniziative promosse dal Comune di Capua e dall’associazione Architempo, con la direzione artistica di Giuseppe Bellone.

Tra i nomi di grido che il festival ospiterà spiccano quelli del regista Saverio Costanzo, della giornalista e conduttrice tv Daria Bignardi, del drammaturgo Mimmo Borrelli, dell’attrice Giorgia Wurth e del sociologo Domenico De Masi, ma non solo: parteciperanno inoltre gli scrittori Roberto Cotroneo, Diego De Silva, Pino Imperatore, Lorenzo Marone, Giuseppe Montesano, Piero Sorrentino e Pietro Treccagnoli, gli speaker radiofonici Maurizio Rossato e Giancarlo Cattaneo e la cantautrice Flo Cangiano.

Location privilegiate saranno il Quadriportico della Cattedrale, Palazzo Fazio, la chiesa di San Salvatore a corte, piazza dei Giudici, Palazzo Fieramosca, piazza San Tommaso d’Aquino, la chiesa del Gesù Gonfalone, il cine-teatro Ricciardi.

Sarà un ulteriore passo in avanti per la manifestazione, nata nel 2005 con l’intento di valorizzare il patrimonio linguistico e storico-culturale di Capua, cominciando dal famoso Placet del 960, il primo documento scritto in lingua volgare italiana: quest’ultimo, infatti, ha ispirato il premio assegnato annualmente da questo Festival a personalità che con il proprio lavoro hanno contribuito a diffondere in Italia la passione per la lettura.

Ai personaggi premiati nel corso delle edizioni precedenti (Dacia Maraini, l’attore e scrittore Marco D’Amore ed il regista Matteo Garrone), quest’anno si aggiungerà Saverio Costanzo, regista della fortunata fiction L’amica geniale, tratta dalla quadrilogia di Elena Ferrante: l’autore sarà presente a Capua sabato 1 giugno alle ore 20.30.

Il programma completo della manifestazione prevede anche numerosi eventi collaterali: seminari, convegni, mostre, laboratori teatrali, visite guidate al Museo campano e alle chiese di epoca longobarda ed un Biergarten che animerà il centro storico di Capua nelle giornate interessate dalla manifestazione: esso è consultabile sul sito web ufficiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here