Home Territorio Regione Campania. Oltre 4 milioni di euro per occupazione di disabili e...

Regione Campania. Oltre 4 milioni di euro per occupazione di disabili e categorie protette

Tre le misure previste dal provvedimento regionale, finalizzate all'inserimento lavorativo di disabili e categorie protette. Parole di soddisfazione quelle di Daniele Romano, presidente di FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap)

1084
0

Un traguardo significativo è quello che la Regione Campania rende pubblico con Decreto Dirigenziale n. 1 del 7 gennaio 2020 (scarica il Decreto): tre misure relative all’inserimento lavorativo delle persone disabili e di quelle appartenenti alle categorie protette. Autoimprenditorialità, tirocinii formativi e una tipologia di contratto che prevede un percorso formativo finalizzato all’assunzione degli interessati. “Un altro tassello verso la costruzione di un mercato di lavoro equo, efficiente ed inclusivo”, sono le parole che Sonia Palmeri, assessore regionale alle Risorse Umane e al Lavoro, con soddisfazione esprime mediante un video postato sulla sua pagina Facebook. (Guarda il VIDEO)

L’assessore Sonia Palmeri

Il provvedimento regionale, facente capo all’art. 14 della L. 68/69 che stabilisce che ogni regione istituisca un Fondo Regionale per l’occupazione dei disabili, riservati alle persone iscritte nelle liste di cui alla stessa legge, prevede una somma di 4.800.000,00 di euro destinati al finanziamento di iniziative e progetti attraverso cui dare attuazione alle tre misure, grazie al sostegno delle associazioni che si spendono nella tutela dei diritti dei disabili. E proprio in collaborazione con la Federhand/FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), è stato possibile dare concretezza all’idea di inclusione delle persone più svantaggiate. Le misure in questione consistono dunque nell’autoimprenditorialità, intesa come azione di inserimento lavorativo e di sviluppo delle potenzialità; i tirocinii formativi, propedeutici a una prima assunzione; il completamento dell’itinerario formativo che prelude all’assunzione definitiva.

Daniele Romano

Questo risultato va ad aggiungersi ad altri, avviati nelle scorse settimane, ossia il programma “Garanzia Giovani“, rivolto a giovani disabili fino a 35 anni, e bandi di concorso per il potenziamento dei Centri per l’Impiego, tra le cui figure vi sono anche 50 mediatori che si occupino dell’inserimento lavorativo di persone disabili, profilo per il quale la Campania detiene il primato assoluto tra le regioni italiane del Sud. Il presidente della FISH Campania, Daniele Romano, a nome di tutta la Federazione, si ritiene “soddisfatto del lavoro svolto assieme all’assessore Palmeri e della scelta di ripristinare il Fondo regionale per l’occupazione delle persone con disabilità, che fu cancellato dalla precedente Amministrazione regionale”. Un passo avanti significativo, questo, che lascia sperare in una continuazione proficua del processo di crescita occupazionale della Campania, possibile se, e solo se, si considera che ogni competenza è necessaria, nessuno escluso.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.