Home Scuola Piedimonte Matese. L’Istituto “De Franchis” si presenta, la scuola che apre le...

Piedimonte Matese. L’Istituto “De Franchis” si presenta, la scuola che apre le porte al mondo del lavoro

I giorni 15 e 22 gennaio l'Istituto matesino, comprendente Istituto Tecnico Economico (ITE) e Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato (IPIA) di Alife, presenterà a studenti e famiglie la propria offerta didattica

716
0

La scelta degli studi alla fine del primo ciclo d’istruzione costituisce un importante momento nella vita degli studente, che si preparano ad aggiungere un tassello in più alla propria formazione scolastica. Sin dal primo giorno di scuola, infatti, si chiede a ognuno di loro di prendere realmente coscienza degli interessi e delle aspirazioni che li animano, di muovere i primi passi nella società dove dovranno vivere e compiere il loro pieno sviluppo e la loro piena realizzazione.

L’Istituto di Istruzione Superiore “V. De Franchis” sa bene quanto sia difficile compiere una simile scelta e per questo si impegna fortemente nell’accompagnare studenti e famiglie verso questa importante decisione. A tal fine, nel pieno rispetto della normativa anti-Covid, aprirà le sue porte il 15 e il 22 Gennaio per permettere a tutti di conoscere la propria offerta formativa ed esplorare le strutture e i laboratori di cui è dotato in entrambe le sue sedi: ricordiamo, infatti, che il “De Franchis” comprende l’Istituto Tecnico Economico, con sede in Piedimonte Matese, e l’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato, con sede in Alife.

I due percorsi (istruzione tecnica e professionale) sono due segmenti destinati a differenti tipologie di alunni. Da una parte, alunni interessati a un apprendimento teorico-applicativo; dall’altra, alunni votati a un apprendimento prevalentemente “operativo”, in stretto collegamento con le filiere produttive presenti sul territorio. Per il percorso dell’Istituto Tecnico Economico (ITE), sono attivi cinque indirizzi quinquennali: Amministrazione Finanza e Marketing (AFM), Relazioni Internazionali per il Marketing (RIM), Informatica (SIA), Turistico e Turistico Sportivo.

Per il percorso dell’Istituto Professionale Industria e Artigianato (IPIA), sono attivi cinque indirizzi quinquennali. Infatti, a partire dall’anno scolastico 2022-2023, accanto ai tradizionali indirizzi in Manutenzione e Assistenza Tecnica e Industria e Artigianato per il Made in Italy – settore Moda, che danno la possibilità di conseguire già al terzo anno la qualifica triennale, saranno attivi anche altri tre indirizzi: Servizi culturali e dello spettacolo – Comunicazione audiovisiva, Arti Ausiliarie delle Professionipresenter sanitarie – opzione Ottico e Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale.

Entrambi i percorsi si caratterizzano anche per la proposta di nuovi modelli organizzativi, che ne faranno dei veri e propri centri d’innovazione, grazie all’istituzione di Dipartimenti finalizzati all’aggiornamento costante dei percorsi di studio, nonché di un Comitato tecnico-scientifico formato da docenti e da esperti del mondo del lavoro, delle professioni e della ricerca scientifica e tecnologica. È previsto lo sviluppo di metodologie innovative basate sull’utilizzo diffuso del laboratorio a fini didattici in tutti gli ambiti disciplinari e un raccordo più stretto con il mondo del lavoro e delle professioni.

IPIA Alife. Il laboratorio di moda

La domanda di diplomati tecnici e professionali da parte delle imprese è in aumento. Recentemente Confindustria, in un approfondimento sulle figure professionali che sono richieste dal sistema produttivo, ha denunciato la mancanza di ben 318 mila diplomati a vocazione tecnica e professionale. Il tema è molto serio perché riguarda settori core del nostro made in Italy con conseguente carenza di competenze, il che crea difficoltà delle imprese ad assumere. Le scarsità di assunzioni per mancanza di tecnici e maestranze specializzate riguarda principalmente il settore della manutenzione e assistenza tecnica, l’amministrazione la finanza e il marketing, il turismo, l’elettronica e l’elettrotecnica, la comunicazione.

Per questo è importante orientare la scelta dei più giovani verso indirizzi e specializzazioni che consentano loro di entrare immediatamente nel mondo del lavoro. Al team dell’IIS “De Franchis” sta a cuore che i giovani studenti compiano questa scelta nel pieno rispetto di se stessi e delle proprie attitudini e li invita a prendere una decisione consapevole, ricordando che imparare ciò che interessa è l’investimento più importante che si possa fare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.