Home Attualità Disabilità, istituito un “Tavolo” per il Testo unico. Avanti verso un “Fondo”...

Disabilità, istituito un “Tavolo” per il Testo unico. Avanti verso un “Fondo” per garantire diritti e servizi

428
0

È stato istituito ieri giovedì 5 ottobre, il “Tavolo per la redazione di un testo unico per le disabilità”, presieduto da Claudio Contessa, presidente di Sezione del Consiglio di Stato. Per l’occasione, i ministri per le Riforme istituzionali e la Semplificazione normativa, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e per le Disabilità, Alessandra Locatelli, hanno prodotto il decreto che ne stabilisce la composizione e i compiti.
L’obiettivo del costituito Tavolo sarà quello di portare nel giro di alcuni mesi all’elaborazione definitiva di un “Testo unico per le disabilità”, mediante il coordinamento e il riordino delle varie disposizioni attualmente vigenti.
Si tratta di un percorso quanto mai importante e significativo, nel senso di una semplificazione normativa attesa da tempo, un lavoro che marcia in parallelo al lavoro in atto per la realizzazione dei decreti attuativi della legge delega al governo in materia di disabilità 227/21.
“Il tema della semplificazione normativa – dichiara Vincenzo Falabella, presidente della Fish, che è tra i componenti del Tavolo – è quanto mai urgente, a tutti i livelli, nel nostro sistema legislativo. Giudichiamo quindi favorevolmente l’istituzione di questo Tavolo, anche alla luce del fatto che da tempo incalzavamo il Governo, affinché si potesse avviare un processo volto a portare ad un testo unico sulla disabilità, come avevamo anche ribadito a Rimini in occasione del recente evento ExpoAid 2023”.
“Pertanto – conclude Falabella – siamo pronti a lavorare in modo stringente per semplificare e rendere migliore la qualità di vita dei nostri cittadini e cittadine con disabilità. E il prossimo passo riguarderà l’istituzione di un Fondo unico sulla disabilità”.

Fonte SIR

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.