Home Scuola Piedimonte Matese. I ragazzi del liceo Galilei ritirano a Cesena il premio...

Piedimonte Matese. I ragazzi del liceo Galilei ritirano a Cesena il premio giornalistico

1037
0

Al concorso “Fare il giornale nelle scuole”, promosso dall’Ordine dei giornalisti, gli studenti partecipano orgogliosi assieme a circa 700 giovani di altre scuole d’Italia

di Anna Rita Zulla || Eccoli i ragazzi del Liceo Galileo Galilei di Piedimonte Matese in quel di Cesena, con una foto ricordo che suggella questo bel momento. Si tratta della XIII edizione del concorso nazionale “Fare il giornale nelle scuole”, promosso dall’Ordine dei giornalisti e conclusosi con due manifestazioni che si sono tenute a Cesena ieri ed oggi, dove gli studenti hanno vinto il premio per il giornalino “Schegge di Vetro“.
Parte degli studenti del Liceo di Piedimonte, accompagnati dalla dirigente scolastica Bernarda De Girolamo e dai docenti Costantino Leuci e  Flaviana Zulla, non hanno mancato, ma anzi motivati ed invogliati hanno con interesse preso parte all’appuntamento. Per la prima volta, grazie anche alla collaborazione dell’amministrazione comunale, i due momenti finali del concorso si sono svolti nella ridente città romagnola che è stata letteralmente invasa da centinaia di studenti provenienti da tutta Italia. Hanno infatti partecipato più di 700 alunni in rappresentanza delle scuole che hanno ottenuto dei riconoscimenti nelle diverse sezioni previste dal bando.
Due giornate veramente ricche: in quella di mercoledì 20 si è tenuto il Forum degli studenti presso l’Aula Magna della Facoltà di Psicologia; lì i saluti di Antonio Farné, giornalista del TG3 regionale e presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, Fabrizio Binacchi, direttore della sede della Rai di Bologna, ed Enzo Iacopino, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine che si sono confrontati con gli studenti sul tema “Giornalismo e social media oggi”. Il programma è proseguito nella mattinata di oggi 21 aprile al teatro comunale Alessandro Bonci (vedi foto), con la cerimonia di premiazione alla presenza di autorità cittadine, di rappresentanti dell’Ordine dei Giornalisti e dei componenti del Gruppo di lavoro “Fare il Giornale nelle Scuole” del Cnog.
Dopo i saluti del sindaco di Cesena Paolo Lucchi, e l’introduzione del vicepresidente nazionale dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Santino Franchina, è seguito un intervento dell’ospite d’onore, il giornalista Marco Tarquinio, direttore del quotidiano Avvenire, che si è confrontato con gli studenti sul tema “Comunicare la scuola oggi”. Premiate poi le scuole vincitrici, tra cui anche il Liceo di Piedimonte Matese, con la consegna di un diploma di merito e una medaglia.
Il concorso è stato promosso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti allo scopo di sostenere le iniziative delle scuole italiane per la valorizzazione dell’attività giornalistica quale strumento di arricchimento comunicativo e di modernizzazione del linguaggio. Soddisfatta si ritiene la preside del Liceo, Bernarda De Girolamo, che ringrazia i ragazzi per essere stati attenti e per aver dato onore all’istituto che sicuramente in questo modo risulta all’avanguardia e al passo con la nuova era dei media. “Ritengo fondamentale questo aspetto del sapere, e cioè fare comunicazione, saper usare le parole al fine di arrivare a tutti. Il giornalismo appassiona molti dei nostri ragazzi che, grazie a questa esperienza, hanno davvero toccato da vicino il mondo dell’informazione e possono iniziare a pensare ad un approccio più serio verso tale attività. L’esperienza non rimarrà l’unica per la nostra scuola, anzi mi ripropongo il prossimo anno di riviverla e di coinvolgere un numero maggiore di classi”.
Bravi i ragazzi del Liceo di Piedimonte allora, perché fare giornalismo è un’arte non da molti,  ma solo di chi è in grado di scrivere come fotografare, cogliendo il meglio e rilasciando il bello . Quindi, sfruttate i vostri talenti e fatene un dono per voi e per gli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.