Home Chiesa e Diocesi “Se vuoi essere felice, rendi felice!” Arrivederci caro amico don Valentino. L’AC...

“Se vuoi essere felice, rendi felice!” Arrivederci caro amico don Valentino. L’AC di Alife-Caiazzo saluta il vescovo Di Cerbo

Il Consiglio diocesano di Azione Cattolica, tramite il presidente Cinzia Brandi, ha recapitato ieri una lettera al vescovo Valentino che stasera in Cattedrale saluta la Diocesi. Ne pubblichiamo il testo per condividere con l'intera famiglia diocesana i sentimenti di riconoscenza, gratitudine, affetto verso il Pastore che per nove anni ha guidato la Chiesa locale

1468
0

Se vuoi essere felice…rendi felice!

Eccellenza,
ricorderemo sempre queste parole che Lei ci ha consegnato durante la nostra Festa della
Pace, lo scorso mese di febbraio.
Eravamo tutti insieme, adulti, giovani, ragazzi e acierrini a testimoniare che la Pace si
costruisce ogni giorno, attraverso i piccoli gesti di accoglienza, condivisione…. E queste
due parole ci accompagnano in questa nostra lettera di arrivederci.

Accoglienza. Sono trascorsi nove anni da quel primo maggio quando la nostra famiglia
di AC viveva con trepidazione il momento dell’incontro con il suo nuovo Pastore.
Nove anni di grandi ed intensi momenti. Nove anni durante i quali il Suo sogno è
diventato il nostro sogno: diventare una Diocesi “normale”.
Nove anni durante i quali abbiamo potuto sperimentare, come laici impegnati, che
abbiamo una forza, una coscienza, un amore, da mettere al servizio degli altri. Che questa è la nostra responsabilità di battezzati, prima ancora di donne e uomini di AC. Che il desiderio di Vittorio Bachelet di “aiutare gli italiani ad amare Dio e ad amare gli uomini”,
attraverso l’Azione Cattolica “e vivere con pieno rispettoso impegno cristiano la vita della
comunità temporale e della convivenza civile”, poteva essere davvero anche per noi,
donne e uomini di AC di Alife-Caiazzo, un impegno e una meta da raggiungere.
E se ciò siamo riusciti a fare, lo dobbiamo soprattutto a Lei.


Condivisione. 
Eccellenza Lei è stato per noi soprattutto un Padre. Sempre pronto ad
ascoltare, mai a giudicare. A dare sostegno e a stimolare. A mostrarci le nostre criticità,
ma anche a incoraggiarci ad andare avanti. A condividere momenti belli, speciali, ma
anche situazioni di disagio sociale.
Abbiamo scoperto che insieme ai nostri parroci, possiamo e dobbiamo costruire delle
comunità belle.
Abbiamo intuito e sperimentato la bellezza di un cammino insieme. Abbiamo percepito,
assaggiato e gustato cosa fosse la sinodalità.

Tanti membri dell’Azione Cattolica diocesana sono stati coinvolti nel progetto del Sinodo.
Grazie per averci fatto vivere un’esperienza così nuova ed intensa.
Ma ancora prima ci ha invitati, sostenuti, formati e guidati nel percorso di maturazione
della fede, con il quale abbiamo incontrato i genitori delle nostre parrocchie, per renderli
consapevoli delle scelte di fede fatte e da fare per i propri figli. Siamo stati una delle prime diocesi a trasformare il progetto di Essere Cristiani per scelta, in un percorso di
formazione e catechesi.
Come un padre che sostiene i propri figli durante i primi anni di vita, così Lei ci ha
sostenuto. Rendendoci oggi dei figli, di questa Chiesa particolare, pronti ad affrontare il
mondo.
Facciamo nostre le Sue parole che possano essere stimolo in quanto donne e uomini di
AC: “guardare oltre, alla bellezza che siamo chiamati a costruire, alla possibilità di ridonare speranza e sorrisi; i poveri, i feriti dalla vita, gli schiavi, i prigionieri coloro che hanno perso la possibilità di essere uomini stanno attendendo il miracolo della fede”.
La salutiamo con la preghiera che Lei ha affidato al Padre durante la Messa crismale di
pochi giorni fa: “Signore siamo la tua Chiesa, ci mettiamo nelle tue mani, rendici bella,
aiutaci ad essere come tu ci sogni perchè dai sogni dipende la vita del mondo e di questo
territorio”.

La affidiamo alla protezione della Vergine Maria, tanto cara alla nostra grande famiglia di
Azione Cattolica.
Arrivederci Eccellenza, caro amico Don Valentino.

Il Consiglio Diocesano di AC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here